Trecastelli, lunedì un incontro istituzionale con l'onorevole Bocci per 'avere garanzie'

3' di lettura Senigallia 03/08/2013 - Il Sottosegretario al Ministero dell’Interno On. Gianpiero Bocci in visita, lunedì alle 11:30, nel nuovo Comune di Trecastelli, frutto della fusione dei comuni di Monterado, Ripe e Castelcolonna. L'incontro in programma nel Castello di Monterado e promosso dalle tre amministrazioni, servirà per dare continuità agli impegni presi nella riunione dello scorso 12 giugno a Roma.

Il Comune di Trecastelli è la prima esperienza di fusione di Comuni nelle Marche. “Ci rende orgogliosi ma ora dobbiamo lavorare per portare avanti quello che è stato promesso ai cittadini”- affermano i sindaci di Castel Colonna Massimo Lorenzetti, di Monterado Gianni Diamantini e di Ripe Faustino Conigli, che lunedì parteciperanno alla visita istituzionale dell'onorevole Bacci insieme alle amministrazioni dei tre Comuni e ai rappresentanti delle categorie economiche, del mondo dell’impresa, dei lavoratori e del volontariato, oltre il Commissario straordinario per la Provincia di Ancona Patrizia Casagrande e il Consigliere Regionale Enzo Giancarli.

Siamo al lavoro per organizzare, sfruttando le risorse a nostra disposizione, il percorso intrapreso dai tre Comuni- continuano- E indirizzare il nuovo sindaco, chiunque sarà, in un modo che a gennaio si può partire subito”. A tal proposito quindi l'appuntamento di lunedì è importante per discutere delle problematiche, in primis la Tares, e accertarsi di avere le garanzie ottenute a Roma. “Grazie alla presenza sul territorio dell'onorevole possiamo portare al Governo i problemi dei cittadini, che hanno voluto fortemente la fusione, e ragionare sul futuro- sottolineano- La Tares è una tassa troppo pesante che grava sulle attività economiche, proprio quelle che dovrebbero aiutare l'economia a ripartire. Se non si fa qualcosa, e i Comuni con il Patto di Stabilità possono fare ben poco, questa tassa mette in ginocchio le attività”.

Intanto però con la fusione i sindaci, che al momento non pensano ad una eventuale candidatura per governare il nuovo Comune, mirano a risparmiare risorse per portare benefici economici agli 8 mila abitanti. Il nuovo comune avrà infatti “priorità nei programmi regionali” che prevedono un contributo annuale di 280 mila euro per due anni e un contributo di 350 mila euro per dieci anni dallo Stato. “La fusione porta vantaggio ai cittadini- confermano- Prima ad esempio facevamo 3 bilanci con 6 persone ora ne facciamo uno solo e, con una organizzazione migliore, possiamo risparmiare. E con questi soldi riusciamo ad andare incontro ai cittadini e ai servizi”.

Ovviamente, tengono a precisare i sindaci di Castel Colonna Massimo Lorenzetti, di Monterado Gianni Diamantini e di Ripe Faustino Conigli, sono solo indicazioni per il nuovo sindaco di Trecastelli. “Le cose da fare sono tante e ci impegnamo a lavorare seriamente e serenamente – concludono- Diamo indicazioni che riteniamo valide ma poi sarà il sindaco a decidere cosa fare e se seguirle”.






Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2013 alle 18:08 sul giornale del 05 agosto 2013 - 1092 letture

In questo articolo si parla di politica, Sudani Alice Scarpini, trecastelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/QhB





logoEV
logoEV