L'altra Notte bianca: 118 alle prese con gli ubriachi, molti i minori

2' di lettura Senigallia 14/07/2013 - E' stata una notte di festa ma anche di bagordi dove non sono mancati i “soliti” eccessi legati all'abuso di alcol. La festa della Notte della Rotonda di sabato ha sfidato e vinto la prova maltempo.

E così, seppure con qualche migliaio di avventori in meno rispetto allo scorso anno, il compleanno per l'edificio simbolo della spiaggia di velluto ha riempito non solo il lungomare ma anche la città. Musica, via vai continuo di gente che ha fatto la spola tra il centro storico e il litorale, in un crescendo che come ogni anno ha avuto picchi di degenerazione.

Non a caso il lavoro maggiore è toccato alle ambulanza del 118 alle prese con interventi continui per soccorrere ubriachi “stramazzati” a terra. Decine sono state infatti le richieste di aiuto per i sanitari che se la sono dovuta vedere, in alcuni casi, anche con minori che in barba a divieti e ordinanze, hanno ceduto all'alcol. In molti casi gli interventi del 118 sono stati resi difficoltosi dal passaggio stesso attraverso la folla ma fortunatamente tutte le giovani vittime si sono riprese poco dopo le cure dei sanitari in ospedale. Per contrastare l'abuso di alcol la Polizia Municipale è stata impegnata per tutta la notte anche in controlli sia all'interno dei locali, per monitorare la somministrazione di alcolici (vietata dopo le 3 e sempre ai minori), che lungo le strade.

Purtroppo considerate le decine di migliaia di giovani sparsi ovunque, le trasgressioni non sono mancate. In alcuni casi sono state elevate anche delle contravvenzioni per il mancato rispetto delle ordinanze emesse ad hoc per la notte bianca. L'alcol è costato caro anche ad trentenne di Corinaldo, residente ad Ostra Vetere, che ieri mattina ha denunciato ai Carabinieri di essere stato vittima di una rapina per mano di due uomini nordafricani.

Tra gli inconvenienti della baldoria della notte bianca ci sono anche i vari danneggiamenti. Anche se ieri mattina tutto il litorale è stato tirato a lucido dagli operatori comunali, per i gestori degli stabilimenti balneari i problemi non sono mancati. Molti hanno lamentato danneggiamenti come lettini divelti, qualche attrezzatura da spiaggia presa a calci e la spiaggia scambiata per bagno chimico. Tra questi è il caso dello stabilimento balneare dell'Hotel Baltic, sul lungomare Alighieri, che ha riportato alcuni danneggiamenti.






Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2013 alle 23:07 sul giornale del 15 luglio 2013 - 8766 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, notte della rotonda

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Pq6