x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Minaccia con un coltello ed insegue due fratelli senigalliesi, denunciato un pakistano

1' di lettura
5405

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


coltello

Paura per due fratelli di Senigallia minacciati con un coltello ed inseguiti lungo l'Arceviese da un pakistano.

Secondo quanto appurato ed accertato dalla Polizia del locale Commissariato, coordinato dal Vice Questore Aggiunto Agostino Maurizio Licari, che sono intervenuti su richiesta dei due fratelli per riportare la calma tra i protagonisti, A.I., pakistano di 34 anni residente da anni a Senigallia, avrebbe eseguito dei lavori agricoli per i due senigalliesi che però non avrebbero pagato la considerevole somma dovuta.

Pertanto il 34enne, desideroso di riscuotere il proprio compenso, avrebbe impugnato un coltello e sarebbe andato a minacciare i due. Alla vista dell'arma i fratelli si sono dati alla fuga con il proprio autocarro lungo l'Arceviese, dove, al termine di un inseguimento da parte dell'auto del pakistano, le tre persone sono state fermate dalla Polizia.

Scesi dai rispettivi mezzi, i tre hanno iniziato ad insultarsi a vicenda mantenendo un atteggiamento aggressivo. Così gli uomini del Commissariato, riportata la calma, hanno identificato i tre e perquisito i mezzi. A bordo dell'auto del pakistano, come segnalato nella richiesta d'aiuto da parte dei fratelli, hanno rinvenuto tre coltelli di grosse dimensioni, due dei quali avvolti in fogli di giornale. Considerato l’ingiustificato possesso dei coltelli, posti sotto sequestro, il 34enne pakistano è stato denunciato.



coltello

Questo è un articolo pubblicato il 21-06-2013 alle 16:00 sul giornale del 22 giugno 2013 - 5405 letture