x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Giovani e cittadinanza, concluso con successo il progetto nelle scuole

2' di lettura
1032
da Csv Ancona

Giovani e cittadinanza

Un prezioso momento di confronto e partecipazione su temi ed esperienze di cittadinanza attiva e solidarietà.

Lo hanno vissuto nei giorni scorsi una sessantina di studenti degli Istituti superiori Panzini, Corinaldesi e Bettino Padovano, presso la sala consiliare del Comune di Senigallia, durante l’incontro finale del progetto “Giovani e cittadinanza” promosso dal CSV Marche, il Comune di Senigallia e la Consulta comunale del volontariato nell’ultimo anno scolastico, proprio con l’obiettivo di promuovere nei giovani, neomaggiorenni o vicini alla maggiore età, la scoperta e l’esercizio della cittadinanza attiva e dei valori fondanti della Costituzione italiana e la conoscenza del volontariato come “luogo” in cui sperimentarli.

Tutte le classi coinvolte (4^B e D turistico dell’Iis Panzini, 4^A e B mercurio, e 4^A informatica dell’Itc Corinaldesi, 4^ tim B e 4^ tecnica Ipsia dell’Iis Bettino Padovano) e le associazioni di volontariato partecipanti (Acads, Andos, Anffas, Anire, Anteas, Aos, Auser volontariato, Banca del tempo, Cav, Fidapa e Le Rondini di Senigallia, Pubblica Assistenza Avis di Corinaldo e Arca volante di Ostra) si sono ritrovate per condividere le esperienze e i lavori realizzati dagli studenti nel corso del progetto.

All’evento finale, promosso in collaborazione anche con Coop adriatica, sono intervenuti il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, Anna Magi, Presidente della Consulta del volontariato, Laura Mosca e Giulia Donatiello per il CSV Marche, Stefano Sensoli referente dell’associazione Libera e della Cooperativa sociale Pane e tulipani, che opera a Cupramontana su terreni confiscati alla criminalità e Silvano Paradisi Presidente di zona di Coop Adriatica. Al termine, il Sindaco ha consegnato ai ragazzi gli attestati di partecipazione al progetto e una copia della Costituzione italiana, a significare la consegna al futuro dei principi in essa sanciti e l’assunzione di responsabilità dei giovani perché siano garantiti.

Il percorso condotto in classe infatti, è partito dall’approfondimento dei primi 12 articoli della Costituzione, per poi arrivare alla lettura dei bisogni emergenti nel territorio e all’individuazione delle risposte, da quelle esistenti a nuove possibili azioni in cui attivarsi direttamente. In seguito, dopo aver ascoltato le testimonianze dei volontari, 70 studenti hanno scelto di mettersi in gioco in prima persona, sperimentando un’esperienza concreta di volontariato: c’è chi ha partecipato alle attività dei doposcuola interetnici, chi ha conosciuto il mondo dell’emergenza sanitaria, chi si è avvicinato alle necessità degli anziani e dei disabili e chi infine ha incrociato la dura realtà dei malati oncologici.

Questo progetto vuole essere solo l'inizio di un percorso di educazione alla cittadinanza responsabile che, visti anche i risultati estremamente positivi, continuerà nel prossimo anno scolastico, con maggiori approfondimenti ed esperienze dirette dei ragazzi non solo nelle associazioni di volontariato, ma anche in altre realtà del sociale.



... Giovani e cittadinanza
... Giovani e cittadinanza
... Giovani e cittadinanza


Giovani e cittadinanza

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-06-2013 alle 17:49 sul giornale del 08 giugno 2013 - 1032 letture