Calcio: Coppa Marche, gli allievi dell’As Senigallia Calcio in finale

2' di lettura Senigallia 04/06/2013 - Gli allievi dell’As Senigallia Calcio dopo aver pareggiato sabato scorso per 1 a 1 a Grottamare, battono in casa per 1 a 0 la Folgore Falerone e si qualificano per la finale della Coppa Marche, che si disputerà domenica 8 giugno allo stadio Recchioni di Fermo contro l’Urbania vincitrice del proprio girone.

Di fronte a un buon pubblico i ragazzi di Mister Diambra come consuetudine prendono le redini del gioco ma faticano a rendersi pericolosi, la Folgore Falerone infatti chiude bene in difesa con un ottimo pressing. Le occasioni comunque non mancano prima Curzi con una bella giocata costringe il portiere ospite ad una bella parata, poi Gemma di testa su assist di Curzi, la respinta del portiere sul palo sembra oltre la riga, ma l’arbitro fa continuare, Rossi pur strattonato tenta il pallonetto che va fuori di poco.

La Folgore Falerone si fa viva solo su punizione che l'ottimo Angeloni, pur febbricitante neutralizzata a terra. Il Senigallia Calcio continua a mantenere il predominio territoriale ma l’organizzata difesa del Falerone, solo 5 goal subiti nel campionato, fa buona guardia.

Il secondo tempo sembra la fotocopia del primo, anche se Il centrocampo del Senigallia sembra più reattivo, Rossi Magi, Esposto e Pigini coadiuvati da una difesa alta, con Fede, Vitali, Giambartolomei e Vernelli non consentono agli avversari di uscire dalla loro metà campo. Due sospetti atterramenti in area, un tentennamento di Rossi a porta vuota e alcuni tiri fuori di poco o respinti di Rossi e Pigini, non schiodano il risultato.

Il primo caldo e gli infortuni di Giambartolomei, Gemma, Pigini, Esposto, Rossi e Vernelli anche lui febbricitante sembrano complicare le cose. Ma il buon lavoro svolto durante l’anno da Mister Diambra, aver assemblato un gran gruppo, fa si che i ragazzi della panchina, Guercio, Maggio, Mandolini, Impiglia, Solazzi e Viali entrino subito in partita, ognuno sa quel che deve fare, la squadra non risente dei cambi e finalmente a 5 minuti dalla fine il bomber Curzi, in velocità salta due uomini e scarica in rete il goal qualificazione.

E’ una gioia incontenibile quella che esplode nella panchina dell’AS Senigallia al triplice fischio finale, la giusta soddisfazione per i giocatori, l’allenatore e la dirigenza per una stagione che alcune malelingue ad inizio stagione davano come fallimentare e che invece un gruppo di ragazzi tenterà domenica di rendere indimenticabile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2013 alle 18:31 sul giornale del 05 giugno 2013 - 1844 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, calcio, senigallia calcio, coppa marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/NOx





logoEV
logoEV
logoEV