Arcevia: Bomprezzi sull'Infiorata di Castiglioni, 'Un esempio di promozione del territorio'

Andrea Bomprezzi 1' di lettura 04/06/2013 - Voglio ringraziare pubblicamente la comunità di Castiglioni, cioè tutti coloro che hanno lavorato mesi e mesi per organizzare la splendida Infiorata del Corpus Domini, che ha portato visibilità e lustro ad Arcevia.

Centinaia di persone sono arrivate nel nostro territorio e hanno ammirato le complesse composizioni realizzate con i petali di fiori, hanno scoperto uno dei nove castelli di Arcevia, restaurato e arredato in modo perfetto, e hanno visto uno dei più bei paesaggi delle Marche. Tutto questo non è frutto del caso: la nostra amministrazione ha voluto creare un rapporto sinergico e virtuoso con le associazioni e i comitati delle frazioni, dando patrocinio e contributi annuali a chi organizza eventi di qualità.

Arcevia vive grazie all'impegno di tanti cittadini operosi che sacrificano il loro tempo a beneficio della comunità. La crisi si combatte lavorando insieme, senza campanilismi e lamentele inutili, con idee e progetti innovativi, innalzando il livello qualitativo delle iniziative e delle proposte culturali. Devo dire che come Castiglioni abbiamo tante altre realtà sul territorio attive e propositive. Per esempio, posso annunciare che il 30 giugno ci sarà una nuova manifestazione di qualità in un altro incantevole castello, quello di Piticchio: la Festa della Lavanda.

Approfitto infine per ringraziare gli operatori e i giornalisti della Rai che per il secondo anno hanno realizzato un ottimo servizio sull'Infiorata di Castiglioni, permettendone la conoscenza ad un pubblico più ampio.


da Andrea Bomprezzi
Sindaco di Arcevia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2013 alle 18:53 sul giornale del 05 giugno 2013 - 1787 letture

In questo articolo si parla di arcevia, attualità, andrea bomprezzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/NOI





logoEV
logoEV
logoEV