statistiche accessi

Premi ai dirigenti amministrativi della Sanità? Si pensi prima al bene dei pazienti

assistenza anziani 2' di lettura Senigallia 24/05/2013 - Leggiamo con amara tristezza le dichiarazioni dal Consigliere Regionale Bugaro, ove denuncia i probabili benefit o premi milionari, si parla di 1 milione e 100 mila euro, che verranno elargiti all’Area Vasta 2.

Vorremmo sensibilizzare i dirigenti sanitari che si accingono alla spartizione di benefit, e, stando alle loro dichiarazioni, sostengono che quello che si sta verificando è il risultato di fatto, di un’opera meritoria di limitazione dei costi del settore. Ci permettiamo pertanto di sottolineare che noi familiari, e non, degli ospiti della casa di riposo: “Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti” in Senigallia, stiamo lottando per il mantenimento dei presidi, nel caso specifico, “pannoloni, traverse, ecc..” per incontinenza, che necessitano agli ospiti della casa di riposo.

La decisione presa dai massimi organi regionali sanitari, è data dal famigerato taglio della spesa pubblica sanitaria regionale. Con tali disposizioni incomprensibili, e con responsabilità rimpallate da vari uffici, stabiliscono che ci sarà un tetto di spesa (19.20€), o numero di presidi (60 pezzi totali) da non superare ogni mese dal paziente. Chi degli ospiti supererà tali limiti, quindi il cento per cento dei degenti, dovranno essi stessi, o i loro familiari, sostenere la restante spesa: spesa necessaria per mantenere in maniera decorosa e pulita “gli ospiti” evitando in primis l’insorgere di piaghe da decubito, andando a gravare ulteriormente sulla retta che l’ospite della casa sta già versando.

In merito l’Assessore Mezzolani ha trasmesso una sua lettera esplicativa circa le modalità per l’applicazione della riduzione dei presidi prevista dalla D.G.R.M. 1696/2012 e conclude invitando i destinatari della comunicazione cioè Direttori delle Aree Vaste, Direttori di Distretto, Dirigenti della Medicina Legale e per conoscenza al Direttore Generale ASUR “a garantire appropriatezza prescrittiva e non interrompere le forniture laddove prescritte in maniera coerente con le esigenze assistenziali del paziente.” Se tale disposizione dell’Assessore non verrà accolta, per vari motivi dai destinatari della lettera, gli stessi se ne assumeranno le loro responsabilità.

Gruppo Autonomo - Familiari Ospiti della Casa di Riposo Opera Pia Mastai Ferretti


da Fondazione "Opera Pia Mastai Ferretti"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2013 alle 19:24 sul giornale del 25 maggio 2013 - 1562 letture

In questo articolo si parla di attualità, anziani, politica, opera pia, assistenza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nps