statistiche accessi

Ostra Vetere: Calabrese, 'Vogliamo lo sviluppo e la valorizzazione delle nostre eccellenze'

alessandro calabrese 2' di lettura 23/05/2013 - Alessandro Calabrese, 60 anni, consulente aziendale, è il candidato sindaco della lista civica Patto per Ostra Vetere che si presenterà alle elezioni amministrative di domenica e lunedì contro la lista civica Per Ostra Vetere del candidato Luca Memé.

La lista, sostenuta anche dal centro destra, punta a dare continuità all'azione del governo Bello. “Ho scelto di candidarmi perchè penso di poter mettere le esperienze professionali e le conoscenze che ho maturato in questi anni a servizio del mio paese -spiega Calabrese che vive a Chiaravalle- sono cresciuto a Ostra Vetere e qui ho la mia famiglia. Ho ricevuto sempre tanto in termini di affetti e così quando alcuni amici mi hanno chiesto di candidarmi ho detto sì. Mi ha convinto soprattutto il fatto di essere indipendente e non legato ad alcun partito politico”.

Che campagna elettorale è stata?
“Formalmente è stata corretta. Abbiamo scelto di parlare dei problemi senza fare promesse che non potevano essere mantenute. Purtroppo figure vicine alla lista avversaria hanno sparso veleni e falsità, inevitabili forse in campagna elettorale, ma che hanno acceso i toni in questi ultimi giorni. Sono invece rammaricato del fatto che non ci sia stato alcun contraddittorio per il rifiuto di un confronto pubblico da parte degli avversari”.

Quali sono i punti forti del vostro programma elettorale?
“Ogni nostra ipotesi di lavoro è legata all'obiettivo di valorizzare e sviluppare le eccellenze diOstra Vetere. A cominciare dall'agro-alimentare e dall'accoglienza turistica. Vogliamo attirare una fetta importante di turismo, proveniente dal nord-Europa e appassionato a strutture come i B&B e Country House. Per fare questo dobbiamo collegarci a tour operator specializzati che possano promuovere l'immagine di Ostra Vetere. Una priorità riguarda però la tutela delle fasce deboli, per via della povertà, della disabilità o dei problemi di salute, tramite i servizi sociali. Andrà rivisto anche il piano del centro storico per favorire le riqualificazioni prima di sottrarre altre aree al verde e all'agricoltura. Non da ultimo vogliamo coinvolgere sempre di più il vivacissimo tessuto composto dalle numerose associazioni cittadine”.

Quale sarebbe il primo intervento cui metterebbe mano in caso di vittoria?
“Avvieremmo un monitoraggio delle situazioni di disagio presenti in paese perchè la crisi è forte e anche se Ostra Vetere è una comunità solidale, le difficoltà cominciano a farsi sentire”.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2013 alle 22:00 sul giornale del 24 maggio 2013 - 1433 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica, ostra verete

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nji





logoEV
logoEV
logoEV