statistiche accessi

Arena italia in degrado e riqualificazioni di Cervellati ferme al palo. Solo l'ex Nirvana è pronta

Arena Italia 3' di lettura Senigallia 23/05/2013 - L'ex Arena Italia e la riqualificazione della curva della Penna: due ambiti inseriti all'interno del piano Cervellati il cui avvio dei lavori sembra rinviato a data da destinarsi. Ma non solo. Anche il cantiere del bastione di via Rodi procede a marcia indietro.

Dei cinque ambiti di riqualificazione solo via Baroccio è alle battute finali. A sollevare il problema dei ritardi nelle riqualificazioni di aree private previste però dal piano Cervellati è stato il consigliere del Pd Simeone Sardella che ha chiesto all'assessore all'urbanistica di fare il punto della situazione.

Per quanto riguarda l'ex Arena Italia, nel cuore del rione Porto, il problema, oltre al rinvio della riqualificazione, è legato allo stato di degrado e incuria in cui versa l'edificio. “Abbiamo incontrato la proprietà e fatto presente il problema -annuncia l'assessore Simone Ceresoni- il sindaco ha firmato una ordinanza che chiede la messa in sicurezza dell'area sotto diversi punti di vista. Dalla pulizia alla verifica della copertura in amianto e della struttura statica del tetto dell'ex cinema alla necessaria bonifica della zona. Attendiamo ora una risposta in merito da parte della proprietà”. Dalla riqualificazione dell'edificio di via Mamiani dovrebbero nascere, tramite abbattimento e ricostruzione, un nuovo immobile con appartamenti e negozi. Il tutto a parità di volumetrie ora esistenti.

Non c'è nessuna data neanche per l'avvio dei lavori di riqualificazione della curva della Penna, intervento particolarmente atteso dalla città per i risvolti legati alle opere pubbliche. La riqualificazione prevede infatti la realizzazione di una rotatoria al posto del semaforo e di 49 parcheggi pubblici. E' previsto inoltre il recupero del palazzo Sbriscia Ferretti mentre all'ex villa Baviera (di proprietà privata) saranno realizzati 34 alloggi di cui il 15% da destinare a edilizia residenziale pubblica. “Purtroppo la riqualificazione non è in mano all'Amministrazione -continua Ceresoni- per la parte che ci compete abbiamo messo la proprietà nelle condizioni migliori per poter agire ma al momento non ci è stata comunicata una data per l'inizio dei lavori”.

In degrado anche l'area ex Ferri, in via Baroccio, dove sono previsti nuovi appartamenti, la creazione di un parcheggio pubblico e la sistemazione della via. In forte ritardo anche la riqualificazione del bastione di via Rodi, dove il cantiere è partito ma gli appartamenti previsti non sono stati ancora ultimati.

“E' invece alle battute finali la riqualificazione dell'ex Nirvana, in via Baroccio -conclude Ceresoni- la proprietà a breve inizierà i lavori per le opere pubbliche che consistono in un percorso pedonale, parcheggi pubblici e una nuova illuminazione”. All'ex Nirvana la proprietà ha realizzato undici appartamenti dai 62 ai 110 mq con una superficie utile lorda totale di 1.020 mq suddivisa in tre livelli, 13 posti auto privati su un piano interrato e 6 parcheggi pubblici.






Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2013 alle 23:51 sul giornale del 24 maggio 2013 - 2284 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, piano cervallati, arena italia, ambiti riqualificazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nk8





logoEV
logoEV
logoEV