Abuso edilizio al Portone, il Comune: 'Abbiamo operato nel pieno rispetto della normativa'

municipio 1' di lettura Senigallia 22/05/2013 - A seguito delle notizie apparse sulla stampa in merito ad un abuso edilizio accertato in località Portone, è opportuno fornire alcune precisazioni che dimostrano chiaramente come il comportamento del Comune in tutte le fasi del procedimento sia stato all’insegna della legalità e della massima correttezza amministrativa.

Innanzitutto è necessario chiarire che la reale dimensione dell’abuso riscontrato non è di 100 metri quadrati ma di 30 metri quadrati, pari cioè ad una porzione di circa un terzo del nuovo piano di abitazione edificato.

L’Ufficio Tecnico Comunale ha accertato che la demolizione della porzione abusiva non sarebbe stata possibile senza compromettere la stabilità dell’intero immobile realizzato in maniera conforme. Pertanto, operando nel pieno rispetto della pertinente normativa, ha dato seguito a quanto previsto dall’art.38 ex D.P.R. 38/2001. Tale disposizione di legge prevede infatti che, qualora non sia possibile la demolizione, il competente Ufficio Comunale applichi una sanzione pecuniaria pari al valore venale delle opere abusivamente eseguite.

L’ammontare della sanzione è stata calcolata, come previsto per legge, dall'Agenzia del Territorio e non dal Comune, sulla base di precisi parametri tecnici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2013 alle 18:43 sul giornale del 23 maggio 2013 - 5432 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ni8





logoEV