statistiche accessi

Ripe, Monterado, Castel Colonna verso la fusione: ora la scelta del nome

monterado 2' di lettura Senigallia 20/05/2013 - Ripe, Monterado e Castel Colonna hanno detto sì alla fusione Con il 93.51% dei consensi, gli elettori che hanno partecipato al referendum consultivo svoltosi sabato e domenica hanno scelto di dare vita alla prima fusione nella storia della Regione Marche. Superando le logiche campanilistiche, tre comuni uniscono le forze per poter sopravvivere.

Il nuovo comune che nascerà, con i suoi 8 mila abitanti e i 34 km quadrati sarà il secondo ente (dopo Senigallia) della valle del Misa e Nevola. Il verdetto scaturito dalle urne è stato un vero e proprio plebiscito in favore del sì. A votare sono stati 3.021 elettori su 6.153, pari al 49,1%. Essendo un referendum consultivo non era però necessario alcun quorum. In 2.799 hanno detto sì pari al 93,51% contro i 212 voti contrari pari al 6,49%. La percentuale più alta è stata registrata a Ripe dove i favorevoli alla fusione sono stati 1.698 pari al 95,5%, a seguire Castel Colonna con il 92,27% pari a 439 voti per finire con l'87,93% pari a 662 voti di Ripe.

Soddisfatti i sindaci dei tre comuni Faustino Conigli (Ripe), Massimo Lorenzetti (Castel Colonna) e Gianni Diamantini (Monterado) che per settimane hanno tenuto assemblee pubbliche e incontrato i cittadini per spiegare la necessità di procedere con la fusione. Con la vittoria del sì si apre ora l'ultima fase che porterà alla nascita del nuovo comune. Dopo il via libera già decretato dai tre Consigli Comunali e dall'Assemblea Legislativa delle Marche, ora occorrerà attendere febbraio 2014, quando i tre consigli comunali saranno sciolti. A quel punto subentrerà un breve periodo di commissariamento che durerà fino alle elezioni per la nomina del sindaco e del consiglio comunale del nuovo ente che si terranno entro la primavera. In questi mesi intanto per i tre sindaci uscenti di lavoro ce n'è.

A cominciare dalla scelta del nome per il nuovo comune. Ai cittadini sono state recapitate schede dove poter esprimere la propria idea circa il possibile nome. Al momento tra i più papabili figurano Tre Castelli o Tre Colli. Come assicurato però la decisione sarà presa coinvolgendo i cittadini. I “vecchi” nomi di Castel Colonna, Ripe e Monterado però non scompariranno del tutto perchè continueranno a sopravvive come semplici municipalità.






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2013 alle 22:17 sul giornale del 21 maggio 2013 - 2903 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, monterado, politica, ripe, castel colonna, fusione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nds





logoEV
logoEV