statistiche accessi

'Razionalità umana e Guerra': un recitale per le trattative di Pace in atto in America Latina

poesia 2' di lettura Senigallia 20/05/2013 - “Lungi dall’essere solitaria, la battaglia della poesia è quella di raccogliere gli esseri umani in tutto lo spirito poetico, in modo da far tornare la globalizzazione della guerra, che cerca di annientare secoli di lotta per la liberazione, alla elevazione e trasformazione della vita”.

Si è aperto con questo intento il programma 2013 per azioni poetiche a sostegno della pace nel mondo, da parte di World Poetry Movement (WPM), costituitosi a Medellin nel 2011, a cui l’Associazione Culturale Nelversogiusto-Senigallia/Poesia ha aderito, e con il quale sono già state realizzate diverse iniziative in sinergia. L’azione globale poetica, in atto tra il 9 ed il 21 maggio 2013, chiama a sviluppare attività a sostegno dei dialoghi di pace che sono attualmente in atto nell’America Latina, tra il governo colombiano e la guerriglia delle FARC.

L’Associazione Nelversogiusto-Senigallia Poesia ha programmato, in adesione, un Recital di Poesia martedì 21 maggio 2013, alla Biblioteca Comunale Antonelliana, nella consapevolezza della necessità di processi di pacificazione nel mondo. Sarà presente anche la Scuola di Pace di Senigallia, nella persona della Presidente Rosaria Cenerelli. L’Associazione è ricompresa tra le almeno 200 letture di poesie e di attività artistiche che sono state programmate tra il 9 e 21 maggio in 117 città di 63 paesi come espressione di solidarietà con i colloqui di pace in atto, da parte di poeti e organizzazioni aderenti al Movimento mondiale di Poesia.

Oltre 850 poeti, artisti, intellettuali e scienziati di 139 nazioni hanno firmato una dichiarazione a sostegno di questa campagna mondiale, che ha avuto inizio lo scorso febbraio, per aiutare a risolvere alcune delle più profonde crisi umanitarie del nostro tempo, la guerra, il deterioramento della vita delle persone e della natura, della materia e della cultura, la povertà di milioni di esseri umani. La Colombia sta vivendo una delle più grandi tragedie umanitarie della Terra.

Collocata tra due oceani, ha accesso alla foresta amazzonica, ed è un grosso piatto di oro, argento, diamanti, pietre preziose, ferro, carbone, uranio e coltan. Ha anche enormi ricchezze di petrolio. Ma il 60% della sua popolazione è povera, mentre l'11% è in privazione. La pace della Colombia, un paese che ama profondamente la poesia, porterà maggiore stabilità ai processi democratici in America Latina e quindi nel mondo. Non a caso nel 2012 la presidenza Obama è stata inaugurata da un giovane poeta, Richard Blanco, che nel poema letto menziona esplicitamente le sue radici cubane, e scrive dell’unità del dissimile, al pari delle scelte presidenziali di investire sulle diversità e sulle priorità ambientali. “1000 anni di pace in Colombia” non è solo un titolo ma un proposito ed un augurio per un millennio di pace per tutti.


da associazione "Nelversogiusto – Senigallia/Poesia"




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2013 alle 18:19 sul giornale del 21 maggio 2013 - 679 letture

In questo articolo si parla di poesia, senigallia, spettacoli, biblioteca antonelliana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/NcQ





logoEV
logoEV
logoEV