statistiche accessi

Nidi domiciliari: al via il corso di formazione per gli operatori

3' di lettura Senigallia 20/05/2013 - A Senigallia il primo corso formativo per l'avvio al servizio di Nido Domiciliare. Il progetto di Cidi, Nostos e Age, che prevede due percorsi formativi ('di aggiornamento' e 'di qualifica'), prende il via il 7 giugno.

Si tratta di un corso, il primo in tutta la provincia di Ancona, che permette di conseguire il titolo necessario ad avviare un servizio di asilo nido domiciliare- spiega Alberto Di Capua, responsabile di Age- Un passo essenziale per ottenere l'autorizzazione e l'accreditamento della struttura in cui verrà svolto il servizio”.

Un servizio di asilo nido che potrà essere svolto solo in strutture adibite a civile abitazione di almeno 25 metri/quadrati utili esclusa la cucina. “Gli spazi, che dovranno garantire la zona riposo e la zona gioco, dovranno accogliere fino a 5 bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi-continua Di Capua- Gruppo che scende ad un massimo di 3 bambini in presenza di un minore con handicap”. L'operatore di nidi domiciliri, infatti, è un soggetto che accoglie presso il proprio domicilio i bambini, in accordo con la famiglia, “per favorirne la crescita, la socializzazione, l'autonomia e lo sviluppo nel rispetto dei tempi individuali- sottolinea Ea Polonara, responsabile formazione Cidi- Per questa ragione è importante la formazione degli operatori”.

Il 7 giugno prenderà quindi il via il corso 'di aggiornamento' di 88 ore (58 in aula e 30 di tirocino in una struttura) rivolto a coloro che hanno una laurea in campo educativo e formativo, ovvero psicologico e sociale, di abilitazione all'insegnamento nelle scuole di grado preparatorio, di dirigente di comunità, di maturità magistrale, di maturità rilasciato dal liceo socio psico-pedagogico. Al termine del corso, che si svolgerà tra giugno e luglio con un doppio appuntamento settimanale (martedì e venerdì), verrà rilasciato un attestato di aggiornamento valido per l'accreditamento della struttura.

La domanda per questo tipo di servizio è forte e siamo sicuri che con l'avvio della proposta formativa le adesioni saranno significative- osserva Di Capua, a cui fa eco il direttore del centro studi e ricerche Nostos Moreno Marcucci- Il servizio di nidi domiciliari non è solo un aiuto alle famiglie e la creazione di posti di lavoro ma permette anche al bambino di avere una figura di attaccamento alla quale legarsi in alternativa ai genitori, che lo possa aiutare a trovare la propria personalità”.

Al momento sono una decina le donne, senigalliesi e non solo, iscritte al corso di formazione che prenderà il via il 7 giugno. Tuttavia è ancora possibile iscriversi presso il centro studi Nostos, ente di riferimento anche durante tutto l'anno successivo al corso di formazione per seguire nella gestione e nell'amministrazione gli operatori di nidi domiciliari che vogliono avviare la procedura di accreditamento.

Successivamente, a settembre, sarà avviato il corso 'di qualifica' (400 ore) rivolto a tutti coloro che possiedono un diploma di scuola media superiore di secondo grado. Al termine del corso, quanti avranno superato l'esame finale, otterranno l'attestato di qualifica di II livello di 'operatore di nidi domiciliari'.








Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2013 alle 23:05 sul giornale del 21 maggio 2013 - 3635 letture

In questo articolo si parla di attualità, age, senigallia, nostos, Sudani Alice Scarpini, corso di formazione, cidi, nidi domiciliari, operatore di nidi domiciliari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Nb7





logoEV
logoEV