statistiche accessi

Calcio: Vigor Senigallia, 'Spazio ai nuovi per il futuro della squadra'

4' di lettura Senigallia 06/05/2013 - “La Vigor non è dei dirigenti ma è della città. Per questo aperta alla partecipazione e al contributo di tutti”. Così la società rossoblu ad una settimana di distanza dalla salvezza diretta torna a chiedere il supporto di Senigallia.

E' giunto il momento di cambiare. Senigallia, pur nella difficile congiuntura, deve uscire da questo stato di apatia- annuncia il presidente Valentino Mandolini a nome della Vigor Senigallia- Occorre che la città inizi ad interessarsi fattivamente della Vigor”. Un appello che la società rossoblu ha fatto più volte e che torna a ripete ora con una novità. A differenza delle altre volte i dirigenti hanno deciso di lasciare la gestione dell'attività sportiva della Prima Squadra e della Juniores ad un nuovo gruppo di volenterosi. “Gli attuali dirigenti sono determinati a lasciare spazio ad altri che vorranno sostituirsi nella gestione del futuro della squadra- conferma la società rossoblu- Chiunque può proporsi per prendere in mano la gestione dell'attività sportiva della Vigor Senigallia (prima squadra e juniores) partendo da zero. Gli impegni pregressi verranno mantenuti dagli attuali dirigenti mentre il futuro della squadra e quello che concerne la nuova stagione sarà impegno del nuovo gruppo di gestione. Persone che ovviamente si troverebbero ad avere già a disposizione giocatori, attrezzatura e pulman”.

Il nuovo gruppo dirigenziale, che avrebbe il compito di gestire il futuro della squadra, può anche decidere di prendere la società e presidenza. In quel caso gli attuali dirigenti, a partire dal presidente Valentino Mandolini, lascerebbero l'incarico ai nuovi. “Dato che fino ad oggi non siamo stati bravi a farci ascoltare dalla città o la città è stata sorda, abbiamo deciso di fare un passo indietro e lasciare la gestione della nuova stagione sportiva a nuove persone- sottolineano- Poi se questo nuovo gruppo vuole la società e presidenza ben venga”. Il tutto dovrà avvenire nel giro di un mese, cioè entro la fine dell'attuale stagione sportiva. “Nell'immediatezza gli attuali responsabili del settore giovanile, con qualche collaborazione esterna, provvederanno a stabilire gli opportuni contatti per incontrare le disponibilità ovunque queste, nell'interesse della Vigor, si manifestino- continua la società rossoblu- Poi se non dovesse esserci nessun interesse, ci rimboccheremo le maniche e andremo avanti noi con sempre maggiori difficoltà. Occorre potenziare la Vigor per dargli una prospettiva più rosea”.

Anche la gestione dei campi, attualmente in mano alla società rossoblu, resterebbe alla vecchia dirigenza. “Con la gestione dei campi scontiamo oggi per dei meccanismi tecnici da correggere immediatamente delle perdite gestionali che non ci possiamo permettere- sottolinea Rino Frulla- Il Comune e quindi la città invece risparmia 120 mila euro/l'anno che può destinare ad altre necessità. La questione, se non viene interrotta, resterebbe agli attuali dirigenti”. Tuttavia la società rossoblu, che sottolinea i risultati ottenuti negli anni, non vede nella città il giusto riconoscimento. “Abbiamo accresciuto il livello quantitativo, organizzativo e tecnico del settore giovanile ormai da tutti considerato tra i miglior delle Marche e che ha permesso di ottenere risultati importanti. Non da ultimo la recente e meritatissima salvezza conquistata con la squadra più giovane del campionato- osserva Mandolini- Possiamo affermare pertanto che la Vigor è una realtà utile al territorio per i principi etici e morali, per la funzione educativa ed anche per i ragguardevoli risparmi che fanno bene alla collettività. Ma in questo quadro non c'è mai stato il giusto riconoscimento. Ringraziamo invece quanti hanno partecipato e partecipano in vario modo”.

Concentrati su questa fase di cambiamento, gli attuali dirigenti non hanno ancora avuto colloqui con i giocatori e il tecnico per la stagione 2013/2014. Nessun sbilanciamento quindi sul futuro di mister Clementi che secondo i più informati del settore sarebbe stato contattato dalla Jesina Calcio. “Noi siamo contenti se Clementi resta con noi ma se dovesse avere offerte per categorie superiori siamo felici per lui. Se lo merita sia per le competenze tecniche e sportive che umane- conclude Mandolini- In tal caso nel settore giovanile, da cui proviene anche Aldo, pensiamo di avere già un valido allenatore che possa prendere il testimone. Ma è prematuro parlarne perchè se fa il suo ingresso il nuovo gruppo sarà suo il compito di incontrare e valutare il futuro sia con il mister che con i giocatori”.








Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2013 alle 18:12 sul giornale del 07 maggio 2013 - 2282 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, vigor senigallia, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MBz





logoEV
logoEV
logoEV