statistiche accessi

Arcevia: Brandoni (Prc), 'Ora la Boldrini sostenga i comitati contro il Piano cave'

Giuliano Brandoni 1' di lettura 06/05/2013 - La presidente della Camera Laura Boldrini avrà certo pensato alle parole che Piero Calamandrei pronunciò ai giovani a Milano per indicare “nelle montagne dove caddero i partigiani”, il luogo sacro dove la Costituzione nacque, quando ha voluto ricordare che debbono essere custoditi, con rispetto e amore e vanno preservati per come sono nella loro solenne integrità.

Queste parole confortano quanti in questi anni con impegno e caparbietà si sono battuti per evitare che Monte Sant’Angelo di Arcevia diventasse una cava, una ferita nel cuore della natura e nel cuore degli uomini che quelle lotte ricordano e onorano.

Per me, che nelle sedi istituzionali mi sono impegnato a sostenere, quasi solo, le ragioni di quelle lotte, vedere accanto alla Boldrini molti di quelli che invece quello scempio sostenevano, vederne il sussiego e immaginare i loro pensieri e i loro brividi freddi, è stato motivo di soddisfazione e occasione di riflessione sul perché la politica sia sempre più lontana dai sentimenti del popolo, diventata simulata apparenza, meschino trasformismo.

Speriamo che le parole della presidnete della Camera aiutino l’unica soluzione possibile per monte S.Angelo: lasciarlo così com’è, per onorare chi vi è morto e per consentire ai giovani di riflettere e meditare. Speriamo anche che la Boldrini sarà con quanti mettono la loro volontà al servizio di questo obiettivo.


da Giuliano Brandoni
ex consigliere regionale Prc




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2013 alle 18:14 sul giornale del 07 maggio 2013 - 827 letture

In questo articolo si parla di politica, giuliano brandoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/MBC





logoEV
logoEV
logoEV