contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

Cena di Gala al Sayonara di Senigallia, gestito dagli studenti di Rovereto (TN)

2' di lettura
2165

da Mipschool
www.mipschool.eu


La spiaggia di velluto si è trasformata in un tappeto rosso. Non è stata cambiata dal sole che tramonta o che sorge, ma dall’energia e dall’impegno degli studenti delle classi V dell’Istituto Superiore Professionale Don Milani di Rovereto (Trento) che anche quest’anno hanno organizzato la cena di gala presso l’hotel Sayonara a Senigallia.

La struttura a tre stelle che ospita l’edizione estiva di Mission Is Possible (20 aprile - 1 maggio), l’iniziativa formativa organizzata con il contributo del Fondo sociale europeo che vede i ragazzi gestire la struttura ricettiva.

L’hotel ed i suoi reparti è stato visitato dalla senatrice Pd Silvana Amati. Alla cena hanno partecipato Alfonso Benvenuto, ex preside dell’Istituto Panzini, Elena Giommetti, preside dell’Ipsia e Stefano Schiavoni, assessore comunale all’Istruzione di Senigallia, oltre alla dirigente scolastica del Don Milani Daniela Simoncelli ed ai docenti ed agli esperti che seguono gli studenti, tra i quali Maurizio Enea.

I ragazzi hanno illustrato ai “Vip” le attività svolte: dalla diretta web con servizi inerenti la gestione, al quotidiano interno “MiPiace”, dal marketing all’amministrazione, anche se il clou è stata naturalmente la cena cucinata dallo staff di cuochi. Gli ospiti sono stati accolti dai “mippini” che si sono messi alla prova una volta ancora (13° edizione di Mission Is Possible) organizzando tutto nei minimi dettagli.

Nel corso della diretta web, Jenny Stramare ha anche intervistato alcuni degli ospiti. “L’idea che dei giovani si prendano delle responsabilità e che vengano ‘buttati’ nell’acqua per imparare a nuotare – ha dichiarato ai microfoni della tv dei ragazzi la senatrice Amati – è molto importante dato che oggi navighiamo in acque molto profonde”.

I video, le foto e le registrazioni delle dirette si trovano sul sito 2013summer.mipschool.eu.





Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2013 alle 18:47 sul giornale del 29 aprile 2013 - 2165 letture