contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Memè sui rifiuti in spiaggia: 'Residui del mare, da venerdì tutto pulito'

2' di lettura
1529

Prima prova d'estate il 25 Aprile sulla spiaggia di velluto, ma l'arenile non ha superato la prova del nove. Giovedì il lungomare è stato letteralmente invaso da senigalliesi, bagnanti, pendolari e da qualche turisti ma le “pecche” non sono mancate.

Sulla riviera di ponente centinaia di metri di spiaggia sono stati invasi da detriti rigettati dal mare mentre lungo tutti i 14 chilometri di costa decine e decine sono state le effrazioni commesse dai padroni che hanno portato in spiaggia i cani nonostante fosse vietato. Il Comune ora corre ai ripari, con una pulizia d'emergenza e minacciando di applicare le multe previste fino a 500 euro per chi viene sorpreso con animali d'affezione in spiaggia. Occorre ricordare infatti che l'ordinanza che vieta l'accesso in spiaggia, a tutti gli animali, è in vigore dal 1° aprile.

L'obiettivo infatti è quello di consegnare agli operatori balneari e a quanti vogliono usufruire del mare già in queste prime giornate di sole una spiaggia perfetta. Numerose sono state le proteste dei bagnanti che il 25 Aprile si sono ritrovati in spiaggia, sul lungomare Mameli, invasi da scarpe, rottami di plastica, scatole, bottiglie, piatti e contenitori vari disseminati ovunque. “Purtroppo si è trattato di detriti provenienti dal mare e che si sono spiaggiati proprio in concomitanza di un periodo di particolare fruizione dell'arenile -spiega l'assessore ai lavori pubblici Maurizio Memé- la ditta appaltatrice del servizio di pulizia della spiaggia è già al lavoro ed entro domani (oggi ndr) tutto il tratto di arenile in questione sarà ripulito dai rifiuti che essendo materiali “speciali” verranno poi smaltiti in modo opportuno”.

Entro il 15 maggio invece il comune consegnerà la spiaggia agli operatori per il posizionamento degli ombrelloni. "Stiamo rispettando il cronoprogramma e se il tempo non peggiorerà non ci saranno problemi -assicura Memé- le zone centrali del lungomare di Ponente e anche di Levante sono pronte. Ora proseguiamo nelle restanti aree. Da lunedì le operazioni di livellamento della ghiaia interesseranno anche Marzocca".



Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2013 alle 23:14 sul giornale del 27 aprile 2013 - 1529 letture