statistiche accessi

x

Montemarciano: la danza contemporanea approda al teatro Alfieri

Computer 2' di lettura 18/04/2013 - Appuntamento con la danza contemporanea, sabato 20 aprile al teatro Alfieri. In scena nel dittico intitolato E l’uomo creò se stesso/Verso la luce il coreografo e danzatore toscano Leonardo Diana.

Lo spettacolo è fuori abbonamento del cartellone realizzato da Comune e AMAT con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche. Così il trentacinquenne danzatore racconta il primo dei due pezzi, E l’uomo creò se stesso, incentrato sull’idea del rapporto magico fra identità riprodotta e realtà: "Per millenni la pittura è stata il ripetersi di un atto magico. Con la fotografia l’atto magico è tornato a riproporsi. Ma, mentre pittura e scultura riproducono un’immagine di ciò che è riprodotto senza togliere niente al modello, la fotografia è un’impronta di ciò che riproduce. Se vi si aggiunge il movimento, si assiste a un vero e proprio trasferimento di vita. Una vita non più congelata ma pur sempre ingabbiata, costretta a ripetersi, come un animale in cattività".

Coreografia e scenografia sono di Leonardo Diana, la pittura di Ronnie Orroz, la musica di Luca e Andrea Serrapiglio, i video e la drammaturgia di Leonardo Filastò e le luci di Mario Bacciottini Il secondo pezzo della serata, Verso la luce, è costruito in tre quadri coreografati da Diana su musica di Airchamber3, video di Marzia Maestri, poesie di Gertrude Stein, costumi di Lucia Castellana, luci di Mario Bacciottini. Nel primo quadro il corpo dell’attore dialoga col suo doppio psichico; nel secondo, abbandonato a se stesso, si snoda e si contorce come un meccanismo difettoso; nel terzo, infine, cambia pelle per rinascere in una nuova dimensione.

"Diana parla – ha scritto il regista e drammaturgo Leonardo Filastò- ma senza parole, della condizione umana, dell’uomo disorientato e della sua ossessiva ricerca di un’identità. L’identità si configura come la giusta postura da assumere di volta in volta per collocarsi e posizionarsi adeguatamente in un mondo in mutazione continua". I biglietti di posti unico sono in vendita a 10 euro. Riduzioni a 8 euro per gli abbonati alla stagione e 5 euro con OffertAMAT riservata ai fan della pagina Facebook dell’AMAT. Biglietteria aperta la sera di spettacolo dalle 20 al Teatro Alfieri (tel. 071/9163383). Informazioni: Amat corso Mazzini n. 99 Ancona (tel. 071/2072439) e Comune di Montemarciano (tel. 071/9163327). Inizio ore 21,15.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2013 alle 13:35 sul giornale del 19 aprile 2013 - 544 letture

In questo articolo si parla di legambiente, spettacoli, computer, legambiente marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/LWL





logoEV
logoEV
logoEV