statistiche accessi

x

Cesanella 1: infondate le accuse sul cantiere abusivo

municipio 2' di lettura Senigallia 10/04/2013 - Occorre far luce sulla vicenda del comparto Cesanella 1, rispetto al quale il Consiglio Comunale, con una variante al P.R.G. che ha riguardato tutta la fascia costiera e che è stata votata dal Consiglio Comunale, ha ridotto la capacità edificatoria e ha disegnato un comparto funzionale al miglioramento della vivibilità dei luoghi e della qualità urbana rispetto alle previgenti previsioni del P.R.G.

Come accaduto nel comparto vicino, denominato Cesanella 2 ed oggi realizzato, oltre ad edifici di edilizia privata si sarebbero dovute realizzare importanti parti di città pubblica quali un’ampia area verde fronte mare da organizzare a spazio verde pubblico con vegetazione dunale, un sottopasso ferroviario di collegamento tra il lungomare ed un consistente numero di parcheggi pubblici al di la’ della ferrovia. Il fatto che un cittadino proprietario, nel caso di specie il Signor Mariani, si opponga alla realizzazione di una strada di interesse pubblico prima nella fase delle osservazioni respinte dal Consiglio Comunale e poi nel procedimento giudiziario amministrativo, è una circostanza che rientra nella normale dialettica democratica e partecipativa tra cittadino ed Ente pubblico.

Quello che desta molte perplessità e sconcerto è invece il contenuto dell’articolo trasmesso alla stampa ieri dal Consigliere Paradisi. A tale proposito l’Amministrazione Comunale intende precisare quanto segue. Il contenuto della sentenza del T.A.R. Marche n. 141/20013 lascia spazio a molteplici iniziative di esecuzione da parte dell’Amministrazione stessa che sta valutando ed analizzando attentamente con il servizio dell’area tecnica, l’ufficio legale ed i propri consulenti legali di parte, tutte le iniziative da mettere in campo.

Si stigmatizza dunque la radicale infondatezza delle superficiali dichiarazioni apparse sulla stampa locale. Si comunica perciò che l’Amministrazione Comunale, nei termini di legge, attiverà tutte le azioni funzionali a tutelare l’interesse pubblico dell’Ente. Da ultimo registriamo con qualche stupore l’ondivago atteggiamento del Consigliere Paradisi, la cui esternazione appare a sua firma nei quotidiani cartacei e, almeno nella prima parte della giornata, anche in quelli on line, salvo poi trasformarsi in corso d’opera in una comunicazione proveniente dal cittadino interessato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2013 alle 17:30 sul giornale del 11 aprile 2013 - 1340 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia, municipio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/LDi





logoEV
logoEV
logoEV