contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

UAAR: tavolini di raccolta firme a Senigallia per la campagna EutanaSIALegale

1' di lettura
642

da Paul Manoni
Referente UAAR della delegazione di Senigallia


eutanaSIAlegale
Comunichiamo a tutti i cittadini, specialmente quelli di Senigallia, che su iniziativa dell’Associazione Luca Coscioni, con l’adesione delle Associazioni, Exit Italia, Radicali italiani, Amici di Eleonora ONLUS, e noi dell’Unione Atei ed Agnostici Razionalisti, è stata depositata in Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare recante il “Rifiuto di trattamenti sanitari e liceità dell’eutanasia”.

A partire dal 14 Marzo scorso e per i prossimi sei mesi infatti, migliaia di attivisti e volontari di tutta Italia, aderenti alla campagna “EutanaSIALegale”, raccoglieranno le 50.000 firme, necessarie per depositare la proposta di legge in Parlamento.

A Senigallia, la Delegazione locale del Circolo UAAR di Ancona, sarà presente in città con i suoi primi tavolini di raccolta firme, Sabato 13 e Domenica 14 Aprile, dalle 15.00 alle 20.00. Per l’occasione, il tavolino verrà allestito in Corso 2 Giugno, all’altezza del civico n°76 (di fronte alla Banca Popolare di Ancona).

Invitiamo quindi tutti i cittadini aventi diritto al voto con età maggiore a 18 anni al momento della firma, a non mancare questo importante appuntamento di “democrazia diretta”,e ad aiutarci a portare in Parlamento questa legge di iniziativa popolare, affinché vengano rispettate le libere scelte degli individui, e venga rispettato il loro Diritto costituzionale di rifiutare trattamenti sanitari.

Qualora chi volesse firmare la proposta di legge, fosse impossibilitato a venire ai nostri tavolini, vi segnaliamo che dal 15 Aprile 2013 in poi, sarà possibile farlo anche recandosi presso l’Ufficio Relazione con il Pubblico di Senigallia, sito in Via Ottorino Manni, 7.

Ogni ulteriore informazione sul sito: www.eutanasialegale.it



eutanaSIAlegale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2013 alle 23:59 sul giornale del 09 aprile 2013 - 642 letture