Senigallia: scandalo a Palazzo, consulenze d’oro al candidato Pd per le primarie anconetane

Valeria Mancinelli 2' di lettura Senigallia 05/04/2013 - Un impegno di spesa per l’avvocato Valeria Mancinelli di 35.235,20 euro per una sola causa. La parcella da capogiro è stata approvata dall’amministrazione senigalliese guidata dal sindaco del Pd Maurizio Mangialardi (delibera 222 del 2012) in favore della professionista anconetana, candidata alle primarie per il Pd per la carica a sindaco del capoluogo anconetano.

Se non dovesse trattarsi di un caso di omonimia, c’è da restare basiti. Un’amministrazione a guida Pd (non nuova a parcelle eclatanti a favore di professionisti esterni), non più tardi dello scorso 11 dicembre, ha stabilito di affidare un incarico legale incredibilmente remunerativo, ad una professionista che solo qualche settimana più tardi sarebbe stata “incoronata” quale possibile candidata a sindaco dello stesso partito nella città capo-luogo.

Lo ripeto: o è un singolare caso di omonimia o ci troviamo di fronte al più grave scandalo politico degli ultimi dieci anni che coinvolge le due più importanti città della nostra provincia. A Valeria Mancinelli , l’Amministrazione senigalliese ha affidato l’incarico di resistere in giudizio contro la Asur Marche in un singolare contenzioso tutto tra pubbliche amministrazioni. Di tale importante somma, oltre 18 mila euro sono assicurati alla professionista indipendentemente dall’esito della causa. Altri 16 mila euro saranno corrisposti dal Comune (e quindi dai cittadini senigalliesi) solo in caso di esito vittorioso del processo d’appello.

Qualche domanda: l’incarico è stato affidato dopo un bando pubblico? E ancora: quando è stato deliberato l’incarico alla Mancinelli, erano già stati individuati i candidati per le primarie? E infine: è questa la nuova era politica di “trasparenza e rinnovamento” promessa dal partito democratico? Oggi, un passo indietro della Mancinelli sarebbe apprezzabile. Ai cittadini anconetani e senigalliesi l’ultima parola in questa storia di ordinario decadimento etico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2013 alle 17:20 sul giornale del 06 aprile 2013 - 5810 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, coordinamente civico, valeria mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Luf


E' come nel caso Magi Galluzzi o in tanti altri...l'importante è che qualcuno di loro arrivi alla poltrona dalla quale si controlla la spesa, poi ci si finanzia a vicenda...se non fai parte del giro, muori.

Ah bhè, allora non è solo Ghedini il fortunato...eheheh

Off-topic

x lo staff!!
Come mai i commenti negli articoli dove vi sono, non si riesce a visualizzarli? Grz
leo

Massimo Mariani

05 aprile, 22:02
Se si ha la pazienza di sfogliare le delibere del Comune di Senigallia degli ultimi anni, si può vedere che quella segnalata non è l’unica parcella pagata dall’amministrazione senigalliese all’avvocato anconetano Valeria Mancinelli, né la più recente (DD n° 1241 del 20/12/2012 per un importo di € 35.235,20) e nemmeno la più cospicua dato che la DD n.906 del 02/09/2011 parla di una parcella alla stessa Mancinelli di € 55.073,16. Sempre sfogliando le delibere del Comune di Senigallia, alla voce spese legali vi sono altri beneficiari, un nome fra tutti: l’avv. Lucchetti di Ancona, per importi ancora più ragguardevoli. Come contribuente e cittadino senigalliese mi domando: perché tante spese legali? Sono forse un indice del contenzioso generato da una cattiva qualità dei provvedimenti emanati dall’amministrazione? E poi, perché ricorrere ad avvocati esterni? L’avvocato dipendente del Comune non è sufficiente? Di sicuro costerebbe di meno.
Prendo atto di quella che potrebbe essere una mera coincidenza e cioè la comune appartenenza politica del sindaco di Senigallia e del candidato sindaco di Ancona.

alle prossime elezioni
ricordarsi di queste cose!!!!
e poi la crisi si dice
e poi si tagliano le merendine ai fioli
e poi la dottoressa alla finanze che aumenta la imu perchè le casse del comune sono vuote
e pi.
epoi
e poi ... chissa quante altre cose

ice25 Utente Vip

06 aprile, 00:05
E' veramente uno schifo ma con che coraggio si presentano in primis il sindaco e tutta la compagnia sti quattro comunisti del ..................

Questi se magnano anche i tavoli e noi parliamo di merendine...

..ed il fatto che il comune fa causa all'Asur? non basta che i partiti ne nominino i vertici, ma si spendono soldi (e come si spendono!) dei cittadini per cause che si potrebbero evitare con accordi e compromessi?

La logica della politica della sinistra, iniziata con il PCI e continuata con tutte le sue evoluzioni, oggi PD, è sempre stata quella di creare una "ragnatela" nel sistema che conta e che gestisce le risorse. E' vero che a livello nazionale non hanno mai governato, se non in casi sporadici e per brevissimi tempi vista l'incapacità (Prodi docet), ma a livello Regionale, Provinciale e Comunale hanno sempre "indottrinato" i cittadini per farsi votare e andare poi a "prendere" tutte le presidenze e i consigli di amministrazione di qualsiasi ente, comitato o associazioni che esistono. Ecco quindi che tutto è gestito da questi signori, tutte le finanze possibili vengono ripartite agli amici e agli amici degli amici, e il caso sollevato dall'Avvocato, nonchè Consigliere, Roberto Paradisi, è solamente l'ennesimo esempio. Se andate a guardare ogni ente è gestito sempre da questi signori, sono sempre loro che gesticono nomine e appalti. Ecco poi perchè hanno quasi sempre il ritorno in termini di voto, perchè è normale quando si instaura appunto una ragnatela così fitta, loro "aiutano" gli amici e gli amici, per ringraziamento, gli danno il voto. Quindi se non fai parte di questo giro sei fuori da tutto, sei fuori dagli appalti, dai lavori, dalle nomine e anche da tutte le giostre possibili.
Sono bravissimi a vendere il fumo con le loro chiacchiere, ad ogni elezione presentano cospicui programmi che puntualmente vengono disattesi, ma non vengono mai disattesi i loro "giochini di potere".
Purtroppo l'elettore ogni volta ci casca, e loro continuano nell'opera totalitari di controllo.
Altro che "tavoli" caro Melgaco, questi si sono mangiati la "foresta" intera!

luigi alberto weiss

06 aprile, 10:22
In tutto questo bisogna sapere se: a)gli importi impegnati sono a norma dei tariffari legali e proporzionati; B)come sono finite tutte le cause del Comune, compresi i conti degli avvocati; C) come vengono scelti gli avvocati e perchè non ci sono quelli di Senigallia che forse costano meno

RICCARDO MINARDI

06 aprile, 10:44
Mentre i bambini non hanno da mangiare nelle scuole, la caritas intasata da famiglie italiane, succedono queste cose? E il gettone aumentato alla casa per anziani? Alla faccia della poverta' e dei suicidi.

Tarcisio Torreggiani

06 aprile, 11:02
Gli avvocati costano, bisognerebbe evitare di utilizzarli.

Ma poi che importanza ha il costo tanto il Comune li recupera dalle merendine dei bambini!

Che sequenza di illuminati commenti! Degli statisti in erba!

Ti Emme

06 aprile, 15:16
Ma il fatto che la Mancinelli abbia fatto vincere il Comune in primo grado e quindi le sia stato confermato l'incarico per l'appello proposto dall'Asur non sfiora nessuno? Il fatto che da anni il Comune di Senigallia sia avvalga anche della sua competenza (oltre che di quella di altri bravi avvocati e dell'avv. Amaranto, unica professionista dell'ufficio legale interno che non potrebbe mai sostenere il carico di contenzioso che coinvolge il Comune) per vincere cause che, se perse, costerebbero un'ira di dio alla cittadinanza (in questo caso leggasi 7 milioni di euro) non è un argomento abbastanza forte? Cioè Valeria Mancinelli sarebbe "colpevole" di essere una professionista di grande prestigio? Il problema non erano i politici di professione? Colpo bassissimo da parte di un collega (mi risulta che Paradisi sia avvocato) che addirittura fa finta di non sapere che la difesa tecnica va pagata anche in caso di esito sfavorevole. Come per tutte le obbligazioni di mezzi e non di risultato. E lo fa parlando di "consulenze", non di mandato professionale per la difesa del Comune in giudizo. Inqualificabile.

dario

06 aprile, 17:44
Commento sconsigliato, leggilo comunque

anche se la dottoresssa mancinelli è una brava avvocato nulla da ridere su questo aspetto , e il conflitto di interessi che ci sta che non va bene.
se lavori con le pubbliche amministrazioni non puoi candidarti a dirigerne una

come per berlusconi . punto.

Roberto Fornaroli

06 aprile, 22:29
"Stra-condivido", tra gli altri, il commento del Sig. Massimo Mariani.

In particolare, vorrei riportare questo passo di quel commento:

"Come contribuente e cittadino senigalliese mi domando: perché tante spese legali? Sono forse un indice del contenzioso generato da una cattiva qualità dei provvedimenti emanati dall’amministrazione? E poi, perché ricorrere ad avvocati esterni? L’avvocato dipendente del Comune non è sufficiente? Di sicuro costerebbe di meno.".

Già: perché tante spese legali?
E perché tante consulenze legali esterne - pagate da NOI coi soldi NOSTRI -, quando un avvocato del comune - anche lei pagata da NOI coi soldi NOSTRI - ci sarebbe già?

A questo, per caso, servono l'aumento dell'aliquota dell'IMU, i tagli... A TUTTO (merendine dei bambini e carta igienica negli asili comprese), e... tutto il resto?!

radom Utente Vip

07 aprile, 14:36
Ma quanti commenti, finalmente, peccato che siano sul niente. Certo che il qualunquismo dilaga alla grande eh!Nel caso in questione, non conosco quello citato dal sig. Mariani, peraltro omonimo di altro che ha un contenzioso aperto con il comune per la Cesanella, è stata l'ASUR ad aggredire il comune, e che doveva fare questo, farsi condannare e pagare tutto? Ovviamente si è difeso nel modo migliore, affidando l'incarico ad una professionista di altissimo valore, Infatti abbiamo vinto. Apprezzo invece i commenti di chi dice che i contenziosi tra pubbliche amministrazioni andrebbero evitati, ma tant'è, con la penuria di quattrini che gira oramai si tenta il tutto per tutto per tirare avanti.
Ma per favore non tiriamo sempre cucchiaiate di m...a sul ventilatore, perchè se si gira poi ci ricade addosso. E soprattutto facciamo basta con la storia delle merendine, che nessun bambino morirà di fame. Suvvia!




logoEV
logoEV