x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
comunicato stampa

Confindustria: Fiorini, 'L’importante è uscire dall’individualismo'

2' di lettura
1072
da Confindustria

luigi fiorini

Un clima di collaborazione e di positività, nonostante il momento di crisi, ha caratterizzato l’incontro svoltosi l’altro ieri sera a porte chiuse presso la Fiorini International tra gli imprenditori del Senigalliese e i rappresentanti delle amministrazioni comunali di Arcevia, Barbara, Castelcolonna, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Montemarciano, Monterado, Ostra, Ostra Vetere, Ripe, Senigallia, Serra de' Conti.

Tema del confronto, che dà seguito al percorso iniziato lo scorso anno, è stato l’accessibilità del territorio. Luigi Fiorini, presidente del Comitato Territoriale di Senigallia e delle Valli del Misa e del Nevola di Confindustria Ancona ha ribadito che “un territorio è accessibile quando se ne trasformano le potenzialità in opportunità fruibili da tutti”. E se allora si erano analizzati diversi indicatori che rendevano il territorio più accessibile, ieri sera ci si è focalizzati su come il territorio possa diventare elemento facilitatore e stimolatore di maggiore produttività per le aziende.

Prima di tutto è giusto sottolineare che il mondo produttivo produce sul territorio un importante valore aggiunto, che viene distribuito per il 65% ai dipendenti, per il 21% reinvestiti in azienda e per il restante 14% agli altri stakeholder. Ma affinché le aziende possano continuare a creare e distribuire ricchezza sul territorio, devono poter contare su un contesto più favorevole che vede nell’eccessiva tassazione locale (in particolare Imu e Tarsu) l’ostacolo principale. Proprio su questo tema forti lamentele sono venute da parte dei Sindaci in merito al Patto di Stabilità, i cui vincoli tengono bloccate risorse importanti, che potrebbero essere immesse sul territorio e che darebbero uno stimolo allo sviluppo dell’economia e delle attività produttive. Da un lato dunque la posizione critica, dall’altro l’apprezzamento per lo stile collaborativo proposto da Confindustria e la forte volontà di riprogettare insieme lo sviluppo economico della vallata.

“Un segnale importante – ha commentato Luigi Fiorini – della volontà di uscire ognuno dalla propria individualità per lavorare insieme su un territorio che offre grandi opportunità, tra le quali il turismo coniugato con il mondo produttivo”. Esempi concreti di collaborazione sul territorio già esistono, primo fra tutti l’unione tra i Comuni di Ripe, Castelcolonna e Monterado. E questa volontà di lavorare insieme viene ribadita anche dalle aziende del comprensorio, convinte che la crisi possa essere trasformata in opportunità se si ragiona in termini di creazione di valore condiviso. Prossimo appuntamento a maggio, quando ogni amministrazione comunale porterà un progetto concreto sullo sviluppo sul territorio.



luigi fiorini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2013 alle 10:29 sul giornale del 29 marzo 2013 - 1072 letture