Rewind: aspettando l'ultima puntata. Intervista a Filippo Volpini e Damiano Albenzio

1' di lettura Senigallia 11/03/2013 - Mercoledì 13 marzo sarà disponibile per tutti su YouTube la sesta ed ultima puntata di Rewind, la sitcom realizzata interamente a Senigallia. In attesa di goderci il gran finale Vivere Senigallia ha intervistato Filippo Volpini e Damiano Albenzio.

Per essere i primi a vedere l'ultima puntata di Rewind (La maglietta dei Radiohead 2pt), o per non perdere nessuna delle prossime iniziative vi consigliamo di abbonarvi al canale Youtube http://www.youtube.com/RewindBSC, cliccare mi piace nella pagina Facebook http://www.facebook.com/rewindsitcom o visitare il sito ufficiale http://www.rewindsitcom.com.

Per arrivare preparati all'ultimo appuntamento può essere utile rivedere tutte le puntate precedenti:
1^ puntata: http://vivere.biz/HRi
2^ puntata: http://vivere.biz/Igu
3^ puntata: http://vivere.biz/IM4
4^ puntata: http://vivere.biz/Joh
5^ puntata: http://vivere.biz/J13

Realizzare le sei puntate di Rewind è stata un'impresa portata avanti esclusivamente per passione da un gruppo di ragazzi con la collaborazione della compagnia teatrale "Semi di Maggio".
Il successo di questa miniserie è strepitoso, le puntate sono state visualizzate, ad oggi, oltre 10.000 volte solo su YouTube e più di 3000 su Dailymotion. Il lavoro, durato oltre un anno e mezzo da quando è stata messa mano alla sceneggiatura alla fine del montaggio, è stato premiato dal pubblico.

La qualità delle puntate di Rewind è andata sempre crescendo, perché man mano che la realizzazione procedeva i ragazzi son diventati sempre più bravi. Cresce quindi l'attesa per sapere cosa succederà dopo la fine di Rewind.








Questa è un'intervista pubblicata il 11-03-2013 alle 16:40 sul giornale del 12 marzo 2013 - 4486 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, senigallia, spettacoli, intervista, rewind, sitcom

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/KsG


Assolutamente fantastico, una cosa che è andata in crescendo e in cui si riconoscono gli stereotipi di molti amici che ho/ho avuto.
In un aggettivo: grandissimi!