Navalmeccanico: completato lo sgombero, ma le ultime due navi non volevano....andarsene

navalmeccanico 02/03/2013 - Addio definitivo per gli ultimi due pescherecci dell'ex Navalmeccanico. Ma l'ultimo varo ha regalato anche attimi di suspance. È stata una peripezia fino all'ultimo lo sgombero dell'ex cantiere che da sabato, dopo oltre trent'anni, può dirsi finalmente libero dalle cinque imbarcazioni rimaste abbandonato dopo la chiusura del Navalmeccanico.

Proprio come la tortuosa storia del cantiere, anche lo sgombero ha regalato apprensione fino all'ultimo. Già due mesi al momento della messa in acqua delle imbarcazioni una era andata a sbattere contro il molo. Ieri poi la partenza con il rimorchiatore degli ultimi due pescherecci ha tenuto tutti col fiato sospeso. Prima la bassa marea ha costretto ad una pausa forzata, poi, al momento della partenza verso il largo tutte e due le imbarcazioni sono rimaste incagliate nell'ultimo tratto dell'uscita dal porto in un tratto di fondale diventato troppo basso.

Per i tanti senigalliesi accorsi per non perdersi un evento storico, l'ennesimo intoppo sembrava essere il segnale che quei “relitti” di lasciare il porto senigalliese proprio non ne volevano sapere. Alla fine invece la logica ha prevalso sul destino. La Capitaneria di Porto, che ha coordinato tutte le operazioni sotto la supervisione del comandante Antonio Montinaro, grazie all'ausilio dei colleghi di Ancona e di alcuni ormeggiatori alla fine sono riusciti nell'impresa. E alle 14,30 circa gli ultimi due pescherecci hanno preso per sempre il largo. Il rimorchiatore, tornato da Venezia dopo aver prelevato due settimane fa le prime tre imbarcazioni, tornerà a Porto Marghera a disposizione della Lepore srl che li ha acquistati più di un anno fa. Il destino dei cinque pescherecci è quello di essere rivenduti per la pesca d'altura. Una vicenda, quella dell'ex Navalmeccanico, iniziata negli anni '80 quando il Ministero degli Esteri aveva dato l'incarico di realizzare 5 motonavi da donare al Senegal.

Poco dopo però era sorto un contenzioso con il conseguente blocco del cantiere e con le imbarcazioni che sono rimaste ad arrugginirsi senza mai muoversi dal porto di Senigallia. Nonostante negli ultimi anni ci siano stati diversi cambi di proprietà, solo con la Lepore srl lo sgombero è andato a buon fine. Con l'ex Navalmeccanico ora sgombero, il Comune procederà con la sistemazione dell'area che provvisoriamente, per questa estate, sarà destinata a parcheggio pubblico. Inoltre il comune ha presentato anche la domanda per ottenere la Bandiera Blu per gli approdi turistici da aggiungere a quella Blu.







Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2013 alle 15:19 sul giornale del 04 marzo 2013 - 5144 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, senigallia, navalmeccanico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/J9F


beh stavolta i complimenti al Sindaco Mangialardi bisogna farglieli.

@ ghost
Perché, è andato via con le navi ?..............




logoEV