contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fattori climatici e Geopolitica, partecipazione alla conferenza di Giovanni Marizza

1' di lettura
866

da Rotary Club Senigallia
www.rotaryclubsenigallia.it


Il Rotary Club Senigallia ha organizzato, presso l’Auditorium San Rocco, una conferenza tenuta dal Gen. Giovanni Marizza sul tema "La Geopolitica ed i suoi mutamenti in funzione dei fattori climatici". Marizza, giornalista, scrittore e docente di Geopolitica presso l’Università di Roma “La Sapienza”, è stato Vice Comandante del Corpo d'Armata Multinazionale in Iraq ed ha partecipato a missioni di supporto alla pace in Africa, nei Balcani e in Medio Oriente.

Dopo il saluto dell’assessore comunale Simone Ceresoni in rappresentanza dell’Amministrazione e la presentazione del relatore da parte del presidente Rotary Attilio Girolimini, Marizza ha spiegato come alcuni eventi naturali e le successive modifiche dell’ambiente, possano influenzare la politica e le attività militari di nazioni anche molto lontane tra loro; fenomeni improvvisi come l’eruzione di un vulcano ma anche il lento e progressivo riscaldamento atmosferico, possono avere conseguenze nel definire i confini di uno Stato o, come già accade per alcuni atolli delle Maldive, essere causa della sua sparizione.
La Geopolitica, ha concluso il relatore prima di rispondere alle domande del pubblico, è sicuramente condizionata dalle decisioni dell’uomo ma viene influenzata da altrettante variabili ambientali sulle quali non è possibile intervenire.

Durante l’incontro che ha seguìto la conferenza Marizza, alla presenza del Vice Sindaco Maurizio Memè, ha presentato il suo ultimo libro “Diecimila italiani dimenticati in India”, la storia di migliaia di prigionieri italiani, al termine della seconda guerra mondiale, rientrati in Patria solo nel 1947. L’autore ha devoluto alle attività di service del Rotary Club Senigallia il ricavato della vendita del libro a soci ed ospiti intervenuti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2013 alle 19:34 sul giornale del 04 marzo 2013 - 866 letture