statistiche accessi

x

Concorso truccato: chiesto il rinvio a giudizio le tre ostetriche e la funzionaria che continuano a lavorare

ospedale di senigallia 1' di lettura Senigallia 25/02/2013 - E' stato chiesto il rinvio a giudizio per le tre ostetriche e la funzionaria amministrativa finite nell'inchiesta dalla magistratura con l'accusa di aver "taroccato" il concorso favorendo così l'assunzione di quattro ostetriche che avevano già lavorato nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale di Senigallia.

La notizia, ufficializzata venerdì scorso a conclusione delle indagini svolte dai Nas dei Carabinieri di Ancona e coordinate dal sostituto procuratore Paolo Gubinelli, è stata una bomba esplosa all'interno dell'ospedale senigalliese.

Secondo le prove raccolte dagli investigari, che hanno sequestrato le prove d'esame sostenute dalle candidate in questione, le quattro ostetriche favorite dalla commissione avrebbero ottenuto un punteggio più alto di quello effettivamente raggiunto dalla prova d'esame. E a dimostrarlo sarebbero anche le correzioni effettuate dalle quattro indagate sui fogli d'esame. Correzioni, definite dagli inquirenti "grossolane e approssimative".

Al momento non risulterebbero elementi tali da far supporre che la falsificazione dell'esame sia legata ad eventuali regalie o pagamenti in denaro dalle candidate alle quattro commissarie. Sta di fatto che le tre ostetriche e la funzionaria amministrativa sono state rinviate a giudizio. Le imputate, tramite i propri legali, avranno tempo fino al 12 marzo per presentare le proprie memorie difensive. Intanto però tutte e quattro continuano a lavorare in ospedale, nel reparto di ostetricia, in attesa della sentenza che le scagioni o le condanni.






Questo è un articolo pubblicato il 25-02-2013 alle 18:03 sul giornale del 26 febbraio 2013 - 3403 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, ospedale di senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/JWj