x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Fare per Fermare il declino si presenta alla città

2' di lettura
3744

da Fare per Fermare il Declino


Il comitato locale di Fare per Fermare il Declino ha organizzato il primo incontro pubblico a Senigallia per presentare le idee e le proposte del movimento politico ai cittadini senigalliesi a pochi giorni dal voto per il rinnovo di Camera e Senato.

L’evento è programmato per il giorno giovedì 21/2 alla ore 21:00 presso l’Auditorium San Rocco Senigallia in Piazza Garibaldi (Piazza Duomo). Nell’occasione, i candidati marchigiani Andrea Marchetti, Luca Goldoni e Mauro Marcucci, presenteranno le proposte concrete su cui si fonda il programma elaborato da economisti e intellettuali di fama internazionale e fatto proprio dal movimento guidato dal candidato premier Oscar Giannino.

Vere e proprie ricette per fronteggiare la crisi, enucleate in dieci punti che mirano a “tagliare e rendere più efficiente la spesa pubblica, ridurre le tasse su chi produce, abbattere il debito anche attraverso la vendita di proprietà pubbliche, premiare il merito tra i dipendenti pubblici, promuovere liberalizzazioni e concorrenza anche nei servizi e nel sistema formativo, eliminare i conflitti d’interesse, liberare e liberalizzare l’informazione, dare prospettive e fiducia agli esclusi attraverso un mercato del lavoro più flessibile ed equo”.

Per quanto riguarda le proposte concrete per le Marche, i candidati spiegheranno come, attraverso tagli di spesa credibili, “Fare per Fermare il Declino”, tenda alla totale abolizione dell’IRAP e ad una drastica riduzione del cuneo fiscale e contributivo. Risoluzioni che, affrancando le aziende da un’ormai insostenibile pressione fiscale avrebbero forte impatto sul rilancio economico di una regione come la nostra, il cui fulcro sono sempre state le piccole e medie imprese. Di seguito è enucleato l’elenco di tutti i candidati, i cui curricula sono consultabili al sito marchigiano del movimento: http://www.fermareildeclinomarche.it/ Camera dei Deputati:



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2013 alle 11:03 sul giornale del 20 febbraio 2013 - 3744 letture