contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Consiglio Comunale: ecco i numeri, costi e presenze degli amministratori cittadini

2' di lettura
1058

Il Comune applica la “spending review” all'attività amministrativa. I dati di metà mandato, presentati ieri dal sindaco Maurizio Mangialardi e dal presidente del Consiglio Comunale Enzo Monachesi, relativi all'attività del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari, evidenziano una riduzione della spesa pari al 25%-30%.

Dal 2010, anno dell'insediamento del sindaco Mangialardi, alla fine del 2012, i costi dell'attività amministrativa è scesa da 80 mila a 60 mila euro.

"Abbiamo operato un'ottimizzazione generale -spiega il presidente Monachesi- abbiamo razionalizzato i tempi, ad esempio, con sedute comunali da un solo gettone di presenza anche se di più giorni, oppure accorpando più pratiche e riducendo quindi le convocazioni consiliari, oppure ampliando la durata delle commissioni, e così via. In accordo con i commissari inoltre abbiamo deciso di non convocare più commissioni congiunte ma di convocare solo quella preminente in base alla materia trattata e invitare come semplici auditori i commissari delle altre eventuali commissioni coinvolte”.

Prezzo “bloccato” per il gettone di presenza dei consiglieri comunali che resta di 23 euro lordi. Secondo la filosofia adottata dal comune di razionalizzazione, ecco allora che i consigli comunali convocati scendono dai 20 del 2011 ai 17 del 2012, le conferenze dei capigruppo passano da 23 a 19, con una riduzione sostanziale anche delle commissioni consiliari. In quanto ai lavori svolti dall'aprile 2010 a dicembre 2012, i consigli comunali sono stati 51, le conferenze dei capigruppo 60, le delibere approvate dal consiglio comunale 372, le interrogazioni scritte 71, le mozioni 46, gli ordini del giorno 39.

Non secondarie poi la partecipazione ala civica assise da parte dei vari consiglieri. Nel 2012 a fare “l'en plein” partecipando a tutti e 17 i consigli convocati sono stati 9 consiglieri (Brucchini, Bucari, Bucci, Cameruccio, Cicconi Massi, Pergolesi, Perini, Rebecchini e Romano) su 30. Assenti una sola volta otto consiglieri (Battisti, Fiore, Gregorini, Mancini, Rimini, Salustri, Sardella e Sartini). 15 presenze per Angeletti, Giacchella, Monachesi, Quagliarini, 14 per Girolametti, Mazzarini e Paradisi, 13 per Antonacci, Donatiello, Ramazzotti. In fondo alla classifica, con 7 presenze figurano in consiglieri Marcantoni e Marcellini. Due su due le presenze per Elisabetta Allegrezza entrata in consiglio però solo il 28 novembre scorso.

“In questi due anni e mezzo il consiglio comunale ha dato risposte alla città -commenta il sindaco Mangialardi- presidente e vicepresidente (Alessandro Cicconi Massi ndr) hanno sempre tenuto una condotta seria ed equilibrata rispetto alle varie posizioni. L'approfondimento, specie in commissione, è sempre vero e a volte anche aspro, e devo dire che anche il contributo di una parte dell'opposizione è stato costruttivo”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2013 alle 23:48 sul giornale del 07 febbraio 2013 - 1058 letture