x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA >

La National Gallery di Londra a Senigallia alla scoperta dei luoghi di Federico Barocci

2' di lettura
849
dalla Regione Marche
www.regione.marche.it

dipinto di Federico Barocci

Dopo il successo del sopralluogo nelle Marche effettuato nel novembre scorso, l’ufficio stampa della prestigiosa pinacoteca londinese The National Gallery, in collaborazione con l’ENIT-Agenzia di Londra, la Regione Marche, i Comuni di Urbino, Piobbico e Senigallia e la Soprintendenza per il Patrimonio Storico e Artistico delle Marche, effettua un viaggio stampa ad Urbino, Senigallia e Piobbico per un gruppo altamente selezionato di giornalisti, in preparazione dell’apertura della Mostra sul pittore marchigiano Barocci, “Barocci: Brilliance and Grace”, che si terrà dal 27 febbraio al 19 maggio 2013.

Il viaggio stampa, che si svolge da lunedì a mercoledì, vede la partecipazione di testate quali The Daily Telegraph, The Guardian, The Financial Times, The Times. Il programma prevede, tra le altre, visite a Palazzo Ducale e alla Galleria Nazionale delle Marche, alle case di Barocci e di Raffaello, e alle chiese che ospitano opere di Barocci.

“Il press tour, uno dei numerosi che si sono svolti nella nostra regione negli ultimi anni – dice il presidente della Regione Marche e assessore regionale al Turismo, Gian Mario Spacca - è altamente qualificato, visto il livello delle testate partecipanti. Riveste dunque un importante valore turistico per l’Italia e in particolare per il nostro territorio: gli articoli che scaturiranno dal viaggio stampa, inquadreranno infatti la Mostra nell’ambito dei luoghi che ispirarono Barocci e nei quali il pittore visse e lavorò.

Luoghi da dove provengono molte opere in prestito alla pinacoteca londinese per la Mostra. Le Marche, da tempo, si sono guadagnate a pieno diritto una ribalta internazionale: non si contano ormai gli articoli, i reportage, gli speciali pubblicati su riviste specializzate, e non, di tutto il mondo. Un veicolo straordinario di conoscenza delle nostre bellezze, con ricadute concrete sui numeri del nostro turismo”.



dipinto di Federico Barocci

Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2013 alle 15:03 sul giornale del 05 febbraio 2013 - 849 letture