Sorpreso a riaccompagnare una prostituta al Ciarnin, 81enne multato

prostituzione 1' di lettura Senigallia 28/01/2013 - Sorpreso a riaccompagnare una prostituta sul luogo del lavoro, in via Tolomeo in zona Ciarnin, un 81enne è stato multato dalla Polizia Municipale.

L’uomo, evidentemente in imbarazzo, è andato in escandescenza cercando di giustificare in ‘altro modo’ la propria presenza sul luogo. Tentativo inutile, data l’evidenza.

Pertanto gli agenti hanno contestato all’81enne il divieto di fermata. Per lui una multa di 39 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2013 alle 15:27 sul giornale del 29 gennaio 2013 - 5636 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia municipale, prostituzione, ciarnin, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IJN


Francostars

28 gennaio, 17:33
Commento sconsigliato, leggilo comunque

Caro Francostar, per commentare è necessario o registrarsi o identificarsi con nome e cognome.

Se riscontri problemi tecnici nella registrazione puoi chiamarmi in redazione.

Grazie per la comprensione.

ghost Utente Vip

29 gennaio, 10:16
Basterebbe un pò di coscienza. Che male può aver fatto un 81enne? E lasciatelo un pò godere !!!!!!

Invidiosi perché ad 81 anni ancora gli tira...

gino serretti

29 gennaio, 11:37
Hai ragione, anch'io ho 81 anni, ebbene se mi voglio divertire per l'ultima volta (con qualche aiutino) mi multi ???

Mah, più che multare, era da dargli un trofeo: ancora "attivo" a 81 anni... Salute!

Pablo Utente Vip

29 gennaio, 15:15
..Una vicenda che torna a far puntare i riflettori sul fenomeno della prostituzione, ma io vorrei andare fuori tema e proporre, per il coraggioso ottantunenne, un premio con tutti i crismi, di quelli che di solito si riservano ai fedeli turisti che scelgono, da 30 o 40 anni (!), di trascorrere le ferie estive nella nostra ridente cittadina affacciata sull’Adriatico.

Due le motivazioni: da Pesaro, il non più giovanissimo utente finale della prostituzione, sceglie di visitare una località marchigiana (e non romagnola, per esempio) e magari, vista l’ora ed i chilometri percorsi, avrà consumato anche un caffè in un bar della zona (indotto che di questi tempi male non fa). Inoltre il fattore età: ad ottantun’anni dedicarsi ad un’attività fisica, che diventa sempre più impegnativa mano a mano che trascorrono le primavere, diventa impresa meritevole. Ok, abbiamo anche un campione di 77 anni che non lesina i suoi favori alle sue segretarie, "Ne rincorrevo una stamattina per abbracciarla ma lei mi ha detto: 'Presidente, l'abbiamo fatto un'ora fa...' - ha scherzato - So che non dovrei ricorrere a queste piacevolezze ma alla mia età sono ancora un monello", ma questa è un’altra storia.

La vicenda di cui al titolo invece si conclude con € 39,00 di multa.

NB: questo post è solo un ricamare attorno alla disavventura capitata al signore di Pesaro, sulla "disavventura", ben più grave, che riguarda le ragazze avevo già scritto qualcosa in "Lanterne rosse alla Cesanella", sul mio inutile blog.

Ma lasciare stare chi con poco si diverte e pensiamo a chi la prostituzione la favorisce con molto di più vedi politici ed altro.
Penso sia l'ora di riaprire le "case chiuse" ed accettare quello che è il mestiere più antico del mondo, altri paesi Europei lo legalizzato altri tollerato ma di fatto esiste e viene anche ben controllato, infine proporrei anche mi venga fatta la ricevuta fiscale da scalare nel mod. 730 come prestazione "specialistica" .




logoEV
logoEV