statistiche accessi

Montemarciano: nasce il coordinamento della bassa vallesina di Rivoluzione Civile

Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia 1' di lettura 26/01/2013 - Si è costituita la rete di Rivoluzione Civile della bassa Vallesina un nodo che comprende volontari e militanti dei comuni di Chiaravalle, Camerata Picena, Monte San Vito e Montemarciano.

Da subito l'impegno sarà nella campagna elettorale e sui temi, la difesa del territorio dall'assalto della speculazione (vedi l'istallazione della centrale a Biogas nel comune di Camerata), la crisi occupazionale che investe tutto il tessuto produttivo dell' area (è di oggi il fallimento della Bagherra a M.S.Vito), i tagli sempre più gravi ai servizi pubblici ( solo in questa settimana, le privatizzazioni delle mense scolastiche, o la chiusura del laboratorio analisi di Chiaravalle), che connotano l'attuale fase sociale e, soprattutto, pesano sulle spalle dei più deboli, i giovani disoccupati, i pensionati al minimo, le mille facce della precarietà. É stata già allestita la sede elettorale di viale Rinascita a Chiaravalle ,che sarà aperta tutti i pomeriggi dalle ore 18 e 30 e, quindi, quanti vorranno incontrare e conoscere il programma politico della lista o offrire il loro impegno e le loro idee e questa impresa per la difesa della democrazia e l'alternativa sociale potranno farlo.

Per chi interessato al progetto e volesse contattarci: rivoluz.esino@libero.it


da Maria Letizia Ruello
Referente del Comitato di Rivoluzione Civile di Chiaravalle e Basso Esino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2013 alle 14:52 sul giornale del 28 gennaio 2013 - 1018 letture

In questo articolo si parla di politica, Antonio Ingroia, rivoluzione civile, Maria Letizia Ruello

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/IHH





logoEV