Beppe Grillo ad Ancona: 'Vinciamo al 100% e poi sciogliamo tutto'. Attacchi alla Politica e ai Sindacati

Beppe Grillo 1' di lettura Senigallia 28/01/2013 - Dopo la tappa di Pesaro con lo 'Tsunami tour' Beppe Grillo é ad Ancona per continuare la sua campagna elettorale per il Movimento 5 Stelle nelle Marche. Un ondata di pubblico travolge la città con una Piazza Roma gremita. Grillo alla folla: "Vinciamo al 100% e poi sciogliamo tutto".

La missione del movimento M5S Grillo pare averla ben chiara quando parla alla folla di Ancona che come un'ondata, di circa 8 mila persone, si é radunata domenica sera in città. "Vinciamo al 100% e mandiamo via tutti. Siamo un movimento di comunità." Grillo esprime alla folla la volontà di mandare la politica a casa per ripartire da zero. Ma non basta un piccolo risultato, ma una vittoria schiacciante stando al leader del M5S: "Vogliamo il 100%" poiché una volta ottenuto questo risultato "il Movimento 5 stelle si scioglierà, perché questa é la sua missione."

Ma Grillo non risparmia né politica, né sindacati, quelli 'grandi' dice lui. Ed a casa per lui dovrebbero andare anche Cgil, Cisl e Uil. Anche loro finiscono così nel mirino dell'ex comico.

E su Monti e Berlusconi non si risparmia battute. Dal Mario Monti contestato con tanto di uova dai terromotati in Emilia: "Ho letto adesso di Monti che in un paesino in Emilia gli hanno tirato di tutto, uova. Non c'é nessuno che va in giro, la gente é idrofoba". Fino al recente commento di Silvio Berlusconi che parla in parte bene dell'operato di Mussolini: "Berlusconi? non una domanda, ma un'intimidazione".








Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2013 alle 00:45 sul giornale del 28 gennaio 2013 - 9199 letture

In questo articolo si parla di sindacati, politica, ancona, beppe grillo, berlusconi, laura rotoloni, monti, M5S, tsunami tour

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/II9





logoEV
logoEV