contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Serra de' Conti: assistenza domiciliare e economia solidale al centro dell'assemblea Co.Ge.S.Co.

3' di lettura
977

dal Comune di Serra de' Conti
www.comune.serradeconti.an.it


assistenza domiciliare anziani
Servizio assistenza domiciliare in tutti i comuni delle valli Misa e Nevola, economia solidale e sostenibile, progetto “fiume della vita” ed “equometro” sono stati fra gli argomenti salienti nella assemblea del Co.Ge.S.Co., il Consorzio che accorpa dieci comuni del comprensorio, e che si è svolta a Serra de’ Conti nei giorni scorsi.

Coordinata dal presidente Andrea Bomprezzi, sindaco di Arcevia, l’assemblea ha preso preliminarmente in esame, sulla base della relazione del Direttore dott. Maurizio Mandolini, i risultati della gara d’appalto per l’affidamento del Servizio di Assistenza Domiciliare, che il Consorzio gestirà sui comuni consorziati (Arcevia, Barbara, Castel Colonna, Castelleone di Suasa, Monterado, Ostra, Ostra Vetere, Ripe, Senigallia, Serra de’ Conti) e sul limitrofo comune di Corinaldo. L’appalto, effettuato con procedura “europea”, è stato aggiudicato al raggruppamento temporaneo d’imprese formato dalle cooperative H Muta e Coos Marche, ed è operativo dal decorso 1° gennaio.

Si tratta di una innovazione rilevante, che uniforma questo delicato servizio su un’area vasta di circa 80.000 abitanti, e che conclude una articolata fase di preparazione alla quale hanno fattivamente contribuito -col Co.Ge.S.Co. che l’ha coordinata- anche l’A.T.O. Sociale, la stessa Conferenza dei Sindaci e tutte le amministrazioni locali interessate.

Oltre ad affrontare altri aspetti legati alla attività del Co.Ge.S.Co. (tesoreria, albo informatico, regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari), l’assemblea ha raccolto elementi preliminari di valutazione su alcune esperienze che potrebbero prendere forma a livello consortile, e che il presidente del Consorzio dr. Andrea Bomprezzi ha ritenuto opportuno valutare ed approfondire unitamente ai colleghi Sindaci. Tra queste, un progetto di sviluppo sostenibile del comprensorio intervallivo Misa-Nevola-Cesano, illustrato in sede assembleare dall’Assessore alle Attività Economiche del Comune di Senigallia dr.ssa Paola Curzi. Hanno portato il loro contributo alla discussione anche i rappresentanti di Banca Etica e di Rees Marche. Il progetto punta ad attivare una sinergia fra enti, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, aziende, onlus, istituzioni della società civile per la creazione di una rete diretta alla valorizzazione delle eccellenze del territorio in materia di eco-sosteniblità, energie rinnovabili, agricoltura biologica, tecniche colturali a basso impatto ambientale, produzioni a “chilometri zero”. Il progetto sarà ora trasmesso a cura del Consorzio a tutti i Comuni.

E’ stata inoltre illustrata alla assemblea la proposta del Consorzio Solidarietà di Senigallia che, unitamente ad Eticare, ha elaborato il progetto “Il Fiume della Vita”, diretto ad attivare un nuovo tipo di welfare a sostegno della disabilità mentale adulta (obiettivo privilegiato, nel medio-lungo periodo, la realizzazione di una esperienza di coabitazione protetta fra famiglie con soggetti disabili, famiglie prive di disabili e volontari; obiettivo di breve periodo, il sostegno ad un Centro Diurno nel comprensorio). Fra i cespiti grazie ai quali il progetto potrebbe essere sostenuto c’è l’installazione nei singoli Comuni di piccole e funzionali “case dell’acqua” per la distribuzione di acqua potabile refrigerata, naturale e gassata, a basso costo e con devoluzione di parte dei ricavi al finanziamento del progetto. Anche questa proposta sarà trasmessa dal Consorzio ai Comuni per una prima valutazione.

Infine, è stata preannunciata la promozione di un convegno sull’innovativo strumento dell’equometro, messo a punto dalla Provincia di Reggio-Emilia e già sperimentato da diversi Comuni. Si tratta di uno strumento conoscitivo che potrebbe integrare, sulla base di una molteplicità di elementi informativi certi, le indicazioni sulle condizioni economiche delle famiglie che accedono alle provvidenze del servizio sociale, e che sono ordinariamente documentate attraverso i dati dell’Isee e della situazione patrimoniale. La possibilità che i Comuni della nostra area accedano a questa utile opportunità di ‘lettura’ delle situazioni di famiglia per una distribuzione più equa e mirata delle risorse, sarà illustrata in un seminario di aggiornamento per la cui predisposizione il direttore del Consorzio dott. Mandolini ha attivato i primi significativi contatti.



assistenza domiciliare anziani

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2013 alle 16:30 sul giornale del 26 gennaio 2013 - 977 letture