contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Ostra Vetere: il 26 e 27 maggio si vota per eleggere il sindaco

2' di lettura
3857

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


sindaco generico
Elezioni Comunali. Nelle Marche si vota in 12 comuni su 239 per l'elezione diretta del sindaco. Ai 9 comuni che vanno al voto per eleggere il sindaco si aggiungeranno altri 3 comuni (Ancona e Ostra Vetere in provincia di Ancona e Gagliole in quella di Macerata) che andranno al voto ad elezioni anticipate rispetto alla scadenza naturale del mandato.

L'elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, fissata dal ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri per il 26 e 27 maggio, nelle Marche riguarda 4 comuni con oltre 15.000 abitanti per i quali viene applicato il sistema elettorale maggioritario a doppio turno e 8 con una popolazione inferiore. L'eventuale turno di ballottaggio si svolgerà domenica 9 e lunedì 10 giugno 2013.

Questi i singoli comuni che andranno alle urne per eleggere il proprio sindaco:
Provincia di Ancona: Ancona * (Fiorello Gramillano); Falconara Marittima (Goffredo Brandoni); Chiaravalle *; Ostra Vetere * (Massimo Bello) ; Morro d'Alba (Simone Spadoni). Provincia di Ascoli Piceno: Grottammare (Luigi Merli).
Provincia di Fermo: Altidona (Graziano Pagliarini); Montegiorgio (Armando Benedetti); Porto Sant'Elpidio (Mario Andrenacci).
Provincia di Macerata: Gagliole * San Ginesio (Mario Scagnetti).
Provincia di Pesaro Urbino: Mondavio (Federico Talè). (*): comune ad elezioni anticipate rispetto alla scadenza naturale del mandato

Le modalità di voto sono sempre le stesse:
Ii Comuni fino a 15.000 abitanti votano usando una scheda per eleggere sia il Sindaco che i Consiglieri Comunali poichè il voto al candidato sindaco genera anche la preferenza alla lista che lo appoggia. Viene pertanto eletto sindaco il candidato che ottiene più voti.

I Comuni con più di 15.000 abitanti hanno una scheda che permette tre tipologie di voto:
1-barrando il simbolo di una lista, si appoggia conseguentemente il candidato sindaco appartenente alla lista stessa,
2- attraverso il voto disgiunto per cui si puo' votare una lista ma un candidato sindaco di un'altra lista,
3- votando solo il sindaco, ovvero barrando il nome del candidato scelto senza dare preferenze alla lista. Vince il Sindaco che ottiene il 50% più 1 dei voti validi.



sindaco generico

Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2013 alle 16:05 sul giornale del 24 gennaio 2013 - 3857 letture