statistiche accessi

Rapina alla rivendita di gas di via Pisacane, il malvivente aggredisce con un coltello un'anziana

coltello 1' di lettura Senigallia 18/01/2013 - Entra nella rivendita di gas di Antonio Pagano in via Pisacane e, sotto la minaccia di un coltello, si fa consegnare l'incasso da un'anziana signora, amica dell'esercente, rimasta in negozio 5 minuti da sola.

Erano circa le 19 di giovedì quando, secondo la descrizione dell'anziana signora a Pagano, un 30enne di carnagione scura con il volto semi travisato è entrato nel negozio. Una volta vicino alla donna, il malvivente avrebbe puntato il coltello a serramanico alla gola della donna per farsi dire dove si trovavano i soldi. Le ha tagliato la sciarpa ed avrebbe preso 30 euro dalla cassa prima di darsi alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Cinque minuti soltanto. Infatti il titolare della rivendita di gas, raggiunto in negozio da un amico di famiglia, si sarebbe allontanato 5 minuti per un caffè grazie alla disponibilità della donna a stare in negozio.

Una volta tornato nel proprio esercizio, Antonio Pagano avrebbe visto la donna a terra con la sedia rovesciata. Dopo averla aiutata a rialzarsi, pensando ad una caduta accidentale, l'esercente ha però notato la sciarpa dell'anziana tagliata. Un dettaglio che ha subito allarmato l'uomo. Ascoltato il racconto della donna, Pagano ha quindi allertato i carabinieri.

Si tratta del secondo episodio in pochi giorni nel centro di Senigallia. La settimana scorsa un episodio simile era avvenuto alla Benetton 012 dove Lella Costantini era stata minacciata con un coltello, dopo aver tentato di bloccare un ladro sorpreso a prendere 800 euro dalla cassa.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2013 alle 12:42 sul giornale del 19 gennaio 2013 - 2373 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, rapina, senigallia, aggressione, coltello, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Im8