statistiche accessi

Ostra Vetere: Bello alla resa dei conti, poche settimane per trovare il numero legale in Consiglio

Massimo Bello 2' di lettura 15/01/2013 - Il sindaco Massimo Bello non si dimette ma i numeri non gli danno ancora ragione. E così il primo cittadino “prende tempo”.

Dopo il terremoto politico, con le dimissioni in massa di quattro assessori e di tre consiglieri, la maggioranza che sostiene in Consiglio Comunale Bello è composta al momento solo da Emanuele Salvioni, tra i non eletti, che potrebbe sostituire uno dei dimissionari. La giunta poi al momento è formata da Sestilio Segoni e Giuseppina Codias.

In quanto alla minoranza, tutti e cinque i consiglieri si sono dimessi. Numeri alla mano, il consiglio comunale (composto da undici esponenti della maggioranza e cinque di opposizione) per poter restare in carica ha bisogno della metà più uno dei consiglieri. Né nessun consigliere dimissionario tornerà sui suoi passi, il prosieguo del governo cittadino per Bello appare difficile. Lui intanto conferma la seduta consiliare di domani e ribadisce che non si dimetterà “quanto meno per definire alcuni progetti in itinere importanti per la comunità, che potrebbero bloccarsi in caso di dimissioni”. “ A distanza di un anno dal voto responsabilità del sindaco in carica e della nuova Giunta è quella di portare avanti il programma – dice Bello -riguardo invece alla composizione del consiglio, la questione è al vaglio del Segretario Generale dell’ente e della Prefettura”.

Stando così le cose è ipotizzabile che domani il sindaco Bello utilizzi la seduta consiliare per nominare i consiglieri non eletti. A quel punto i nuovi consiglieri chiamati in causa dovrebbero esprimere la propria volontà e così si andrebbe ad una nuova convocazione della civica assise. Qualche settimana in più che potrebbe servire a Bello per tentare in extremis di trovare i numeri per la validità del Consiglio Comunale. Intanto la lista che ha sostenuto l'elezione di Bello, Patto per Ostra Vetere, chiede scusa agli elettori e critica la scelta degli assessori e dei consiglieri di maggioranza di dimettersi. Tuttavia la lista che sostiene il sindaco, ammette la crisi di governo e si dice pronta “a sottoporre a giudizio una nuova squadra di governo composta da persone meritevoli e di consenso in quanto capaci e leali”.






Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2013 alle 18:38 sul giornale del 16 gennaio 2013 - 1092 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, giulia mancinelli, politica e piace a pollon181

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ifq