statistiche accessi

Luce accesa in Comune di notte: la denuncia di Cicconi Massi e il giallo della stanza illuminata

2' di lettura Senigallia 14/01/2013 - Una luce accesa in comune alle 2 di notte ed è subito giallo. Ad accorgesi che in una delle stanze del Municipio che si affacciano su piazza Roma c'era la luce accesa è stato il consigliere del Pdl-Ppe Alessandro Cicconi Massi che sabato, alle 2,10 di notte, ha scattato una fotografia dell'anomalia postandola poi sul suo profilo Facebook.

Per il consigliere di opposizione si sarebbe trattato di una “dimenticanza” ma il dubbio è che invece qualcuno abbia cercato di introdursi all'interno della residenza Municipale. Non a caso il sindaco Maurizio Mangialardi, dopo la segnalazione comparsa sul sociale network, domenica mattina ha disposto un sopralluogo da parte della Polizia Municipale. “Ore 2.10 notte tra sabato 12 e domenica 13 gennaio: una luce accesa nel comune di Senigallia...metodo Palazzo Venezia ai tempi del Duce...si diceva che Mussolini lavorasse anche di notte...credo che qui si tratti della solita sprecheria...e poi ci si lamenta che le spese per l'energia elettrica aumentano in comune. Presenterò una interrogazione... “.

Questo il primo commento del consigliere Cicconi Massi che ha sollevato subito un vespaio di polemiche: dai cittadini che univano alle lamentele per lo spreco di corrente elettrica a quelli che invece ricordavano come a tutti possa capitare di lasciare una luce accesa in casa. Sta di fatto che il sindaco Maurizio Mangialardi, per fugare ogni dubbio, ha predisposto un sopralluogo della Polizia Municipale in Municipio. Al mattino in effetti la luce era ancora accesa e corrispondeva ad una delle stanze che ospitano il Ced. La Polizia Municipale durante il sopralluogo ha controllato scrupolosamente che non vi fossero segni di effrazioni riconducibili ad un tentativo di intrusione all'interno degli uffici comunali. Al termine del giro di ricognizione, i Vigili Urbani non hanno riscontrato alcuna anomalia né alcun danneggiamento o oggetti lasciati fuori posto. Sulla vicenda il primo cittadino ironizza.

Magari il consigliere Cicconi Massi, così attento, alle 2 di notte notando una luce accesa nelle stanze del Palazzo Municipale, invece che diramare la notizia su Facebook il giorno dopo avrebbe fatto meglio ad allertare le forze dell'ordine -commenta Mangialardi- se si fosse trattato di un tentativo di intrusione gli ipotetici ladri avrebbero continuato ad agire indisturbati. In quanto alla possibile dimenticanza di una luce rimasta accesa, vogliamo per questo crocifiggere i nostri dipendenti comunali? Ma per favore, discutiamo di cose ben più serie”.








Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2013 alle 19:45 sul giornale del 15 gennaio 2013 - 3869 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ics





logoEV
logoEV
logoEV