statistiche accessi

Bandiera Blu per gli approdi turistici: Mangialardi, 'Verso un diportismo di qualità'

maurizio mangialardi 2' di lettura Senigallia 14/01/2013 - La Bandiera Blu per gli approdi turistici per la prima volta assegnata alla spiaggia di velluto. E' la novità dovrebbe arrivare nel 2013. Alla Bandiera Blu, che da sedici anni consecutivi premia il turismo balneare, quest'anno di aggiungerebbe, per la prima volta in assoluto, il prestigioso vessillo assegnato dalla Fee alle località di mare che vantano un porto turistico all'avanguardia.

Il Comune ha presentato la domanda, insieme a quelle per riconfermare anche la 17esima Bandiera Blu, al comitato della Fee allegando tutta la documentazione per ottenere il punteggio necessario a vedersi riconosciuta la Bandiera Blu per gli approdi turistici. La svolta di quest'anno lo sgombero del Navalmeccanico che in aggiunta al nuovo porto, i cui lavori sono ormai in fase di ultimazione, vedrebbero nella Spiaggia di velluto la candidata ideale per il nuovo vessillo.

“Avremmo potuto presentare la domanda per la Bandiera Blu per gli approdi turistici già da qualche anno -spiega il sindaco Maurizio Mangialardi- da quando cioè il nuovo ha preso forma ed completamente fruibile. In realtà quello che ci ha bloccato era la presenza dei relitti dell'ex Navalmeccanico. Le imbarcazioni che da trent'anni erano ancorate nell'area a ridosso del porto ci avrebbero inevitabilmente penalizzato. Ma adesso le cose sono cambiate”.

A novembre infatti sono iniziate le operazioni di sgombero dell'area con la messa in acqua delle imbarcazioni, pronte a prendere il largo una volta per tutte. Operazioni che proprio in queste settimane stanno mettendo definitivamente la parola fine ad una annosa questione che restituirà dopo decenni un'area pubblica alla città. Subito dopo la conclusione delle operazioni di varo, il comune è pronto a ripulire l'area dell'ex Navalmeccanico che per la prossima estate sarà per la prima volta a disposizione della città in attesa di una riqualificazione definitiva. “Una volta ripulita l'area in prima battuta l'ex Navalmeccanico sarà utilizzabile come parcheggio pubblico, a beneficio dell'area portuale e del lungomare -annuncia il primo cittadino- successivamente valuteremo una sua rifunzionalizzazione che sicuramente, almeno per una parte, sarà destinato a porto a secco”.

In quanto alla nuova visione del porto e dell'area circostante, il primo cittadino non ha dubbi: l'approdo turistico senigalliese sta diventando sempre più un fiore all'occhiello e può puntare al diportismo, anche d'élite. “Con i lavori eseguiti, con lo sgombero del Navalmeccanico e con le operazioni di escavo il nostro porto è tra i migliori della costa adriatica -aggiunge Mangialardi- la domanda per la Bandiera per gli approdi turistici è già stata presentata e siamo fiduciosi sull'esito finale. Con le nostre infrastrutture e una volta ottenuto il prestigioso vessillo, accanto ovviamente alla tradizionale Bandiera Blu, finalmente potremo puntare ad attirare nel nostro porto anche imbarcazioni di prestigio creando un circolo virtuoso sul turismo balneare”.






Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2013 alle 23:59 sul giornale del 15 gennaio 2013 - 1164 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, bandiera blu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ic2





logoEV
logoEV
logoEV