statistiche accessi

Corinaldo: Principi soddisfatto del vertice sul Ponte sul Cesano, 'Una soluzione rapida ed una definitiva'

Sindaco di Corinaldo Matteo Principi 3' di lettura 09/01/2013 - “Insieme verso una soluzione rapida ed una definitiva. Sono soddisfatto”. Così il Sindaco di Corinaldo, Matteo Principi, ha commentato l'incontro di martedì a Corinaldo con il Presidente della Regione, Gian Mario Spacca, il sindaco di Mondavio Federico Talè, il commissario della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande, l’assessore alle Opere Pubbliche della Provincia di Pesaro Urbino Massimo Galluzzi e i tecnici della Regione Marche.

Un confronto fortemente voluto ed organizzato dall'Amministrazione Comunale di Corinaldo e a cui hanno preso parte anche l'assessore ai Lavori Pubblici, Vinicio Franceschetti, il comandante dei Carabinieri della Stazione di Corinaldo, il Maresciallo Francesco Gagliardi e il capogruppo consiliare di “Corinaldo Democratica” Myriam Fugaro. Il vertice si è naturalmente focalizzato sulla realizzazione del collegamento tra i due Comuni di Corinaldo e Mondavio, collegamento interrotto dopo il crollo, nel marzo del 2011, del ponte storico sul fiume Cesano e, nel novembre del 2012, del guado provvisorio posizionato a monte dell’originale attraversamento, entrambi collassati a causa delle forti piogge e delle conseguenti piene.

I tecnici hanno illustrato, carte alla mano, il progetto del nuovo ponte provvisorio. “E' stato un incontro molto positivo e posso dirmi soddisfatto -ha commentato il sindaco di Corinaldo, Matteo Principi-. La rinnovata volontà da parte degli enti preposti di percorrere insieme il percorso delineato è chiara. In tale modo possiamo in breve tempo ripristinare la viabilità con un ponte provvisorio ma allo stesso tempo procedere con convinzione verso la realizzazione di una soluzione definitiva.”

“Ripristinare immediatamente il collegamento tra Corinaldo e Mondavio, tra le province di Ancona e Pesaro, è la priorità assoluta – ha sottolineato il presidente della Regione Gian Mario Spacca, che aveva già effettuato un sopralluogo sul posto all'indomani del crollo –. Guardiamo dunque subito all’emergenza. E l’emergenza, ora, è realizzare subito il ponte in struttura metallica. Una soluzione provvisoria in grado di dare una risposta immediata alle esigenze di mobilità dei cittadini e alle necessità delle imprese che operano nella vallata del Cesano. Vogliamo essere subito operativi, per questo la Regione ha stanziato nel proprio bilancio 80 mila euro, accollandosi quindi i costi di trasporto e di montaggio dell’opera. Stiamo anche valutando la possibilità di far rientrare le cifre che le Province di Ancona e Pesaro stanzieranno a loro volta, nel patto di stabilità verticale regionale, se quello nazionale dovesse costituire un ostacolo al cofinanziamento”.

Spacca ha sottolineato la necessità di improntare la ricostruzione del ponte alla massima operatività, rapidità e concretezza. Per questo ha chiesto che sia individuato un responsabile dell’intero procedimento, che coordini le attività delle varie istituzioni coinvolte, in modo da snellire e velocizzare l’iter. Una volta assicurato in via provvisoria il collegamento sul fiume Cesano, le istituzioni, insieme, lavoreranno alla ricostruzione del ponte definitivo.

“Siamo davvero soddisfatti – ha concluso il primo cittadino corinaldese Matteo Principi – dal fatto che sono gli stessi esponenti degli enti coinvolti in questo delicato contesto a tenderci una mano. E lo dimostrano, all’atto pratico, partecipando personalmente agli incontri organizzati. E’ un segno tangibile che sta a significare quanto sentito sia l’argomento. Siamo fermamente convinti che il collegamento tra le due province, in quel tratto, sia davvero irrinunciabile.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2013 alle 16:13 sul giornale del 10 gennaio 2013 - 1855 letture

In questo articolo si parla di politica, comune di corinaldo, corinaldo, matteo principi, sindaco di corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/H2y





logoEV
logoEV