Revoca della delega all'assessore Paci e sosta gratuita nel centro storico, le richieste del Ppe

ppe-pdl 2' di lettura Senigallia 25/11/2012 - Una mozione di sfiducia per chiedere le dimissioni dell'assessore al Bilancio e Finanze Francesca Michela Paci. E' il documento che verrà presentata mercoledì in Consiglio Comunale dal gruppo Ppe-Pdl.

Il gruppo di opposizione chiede pertanto, al Consiglio, di esprimersi con votazione segreta per la sfiducia alla Paci e, al sindaco, di revocarle la delega. “Visto che alla data odierna le previsioni di entrata derivante dalla Imposta di Soggiorno è quantificabile in 306.000 euro e quella derivante da Oneri di Urbanizzazione in 1.588.000 euro contro i 1.343.000 euro a titolo di previsione per introiti derivanti dall’introduzione dell’imposta di Soggiorno e i 2.996.000 euro derivanti da oneri di urbanizzazione previsti dal bilancio di previsione 2012, e che questo, così come approntato dall’assessorato al Bilancio e Finanze, è risultato essere viziato da una evidente sovrastima delle entrate chiediamo al sindaco di agire e revocare la delega all'assessore Paci- spiega il Ppe- Assessore Francesca Michela Paci che si è resa politicamente responsabile di tutti i fatti e, innanzi ad una situazione così grave delle casse comunali, non ha ammesso politicamente gli errori commessi”.

La sfiducia nei confronti dell’assessore al Bilancio però non è la sola mozione presentata dal gruppo Ppe in Consiglio. Mercoledì l'assise sarà chiamata a valutare anche l'ipotesi di introdurre, in via sperimentale e transitoria,l’azzeramento delle tariffe orarie per tutte le aree di sosta a pagamento del centro storico per l'intero periodo natalizio (1/12-6/1).

La decisione dell'Amministrazione di garantire la sosta gratuita dall’8 dicembre al 15 gennaio, limitatamente alla fascia oraria dalle 13 alle 17, nelle sola piazza Garibaldi non può essere una risposta adeguata alla situazione di crisi del commercio- conclude il Ppe- Visto che il centro storico cittadino, nella sua gran parte, è dotato di aree di sosta regolamentate con il pagamento di tariffe orarie e che consumi, potrebbe comportare il rischio di un’ulteriore drastica riduzione di affari per gli esercizi, impegnamo la giunta a sperimentare questa nuova soluzione. Abbiamo visto gli effetti della sosta a pagamento, è giusto ora verificare anche quelli della sosta gratuita in centro considerando che il costo della tariffa oraria di sosta rappresenta un deterrente alla frequentazione delle aree del centro storico da parte dei consumatori”.

Nei pdf le due mozioni del Ppe.



...

Mozione di sfiducia nei confro...

...

Mozione per la sosta gratuita ...






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2012 alle 00:15 sul giornale del 26 novembre 2012 - 2872 letture

In questo articolo si parla di politica, Sudani Alice Scarpini, ppe-pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Gsl