contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

A Senigallia si parla di Trattativa Stato-mafia

2' di lettura
733
da Movimento Agende Rosse

Falcone e Borsellino, vittime stragi di mafia
All'Istituto Tecnico Commerciale Geometri "Corinaldesi" di Senigallia, nell'aula magna, alla mattina dalle 10,30 in poi Pippo Giordano ed Ettore Marini incontreranno 300 studenti dell'Istituto Tecnico Commerciale "Corinaldesi"; Giuseppe "Pippo" Giordano, ex -ispettore della Squadra Mobile di Palermo agli ordini del commissario Ninni Cassarà, ed ex ispettore della D.I.A., Direzione Investigativa Antimafia parlerà della sua esperienza di vita, e citerà alcuni episodi riportati nel suo libro "Il sopravvissuto", ed Ettore Marini, referente per le Marche, parlerà del Movimento Agende Rosse, spiegando come e perché è nato, da Via D'Amelio 2010 fino al sit-in del 29 ottobre davanti al carsere Pagliarelli.

Sempre nell'aula magna del Corinaldesi, ci sarà alle ore 21,00 un incontro pubblico dal titolo "Sono cresciuto a pane e mafia; ora vi racconto l'Inferno di Cosa nostra" organizzato da Mov.Agende Rosse e ITCG Corinaldesi, con il patrocinio del Comune di Senigallia e la collaborazione dell'ass. GSA (Gruppo Società e Ambiente).

All'inizio della serata, dopo i saluti di rito delle Autorità, un attore, Claudio Tombini, reciterà alcuni pezzetti dell'Inferno di Dante, inframmezzati da un'attrice, Lucilla Monaco, che leggerà alcuni passi del libro di Pippo Giordano "Il sopravvissuto", accompagnati dalle musiche di Alberto Bartolucci; in collegamento Skype Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo Borsellino che morì con tutta la scorta nella strage di via D'Amelio il 19 luglio 1992, interverrà per salutare i presenti e commentare le ultime novità sul processo sulla Trattativa Stato-mafia cominciato a Palermo.

Poi Maurizio Torrealta, capo-redattore di Rai News24, che presenterà in anteprima nazionale il suo ultimo libro, "PROCESSO ALLO STATO", sempre sulla trattativa Stato-mafia, si confronterà con un personaggio che la Trattativa l'ha vissuta sulla propria pelle: Giuseppe "Pippo" Giordano,che come ex ispettore della D.I.A., Direzione Investigativa Antimafia, partecipò agli interrogatori del pentito Gaspare Mutolo con il giudice Paolo Borsellino. Da questo confronto, che penso estremamente coinvolgente, forse avremo le idee più chiare su cosa è successo venti anni fa. A conclusione le domande dal pubblico.





Falcone e Borsellino, vittime stragi di mafia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2012 alle 17:43 sul giornale del 20 novembre 2012 - 733 letture