contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Navalmeccanico: lavori di sgombero, addio ai cinque relitti

1' di lettura
1852

navalmeccanico
Il Nalvalmeccanico ha i giorni contati. Proseguono i lavori di preparazione dell'area per il varo dei cinque relitti che finalmente, dopo quasi trent'anni, sono pronti a prendere il largo.

I lavori stanno interessando la costruzione di uno scivolo in legno per consentire alle navi di essere immesse in mare. Un'operazione che però sarà eseguita solo dopo che il Comune avrà effettuato l'escavo della zona antistante il Navalmeccanico. Al momento è pronta la cassa di colmata nell'avamporto dove verranno riversati i fanghi prelevati dalla darsena Bixio.

L'escavo permetterà al fondale di raggiungere una profondità tale da consentire alle cinque imbarcazioni di prendere il largo. Mentre il Comune si farà carico di eseguire i lavori di dragaggio (per un costo complessivo di circa 50 mila euro), la Lepore srl, proprietaria delle imbarcazioni, comparteciperà alla spesa con un importo di 30 mila euro. Ad occuparsi della messa in acqua dei cinque relitti sarà la Due Emme di Ancona, ditta ingaggiata dai vertici della Lepore dopo il mancato accordo, saltato in extremis, con la ditta Marelift di Fano.

In questi giorni la Lepore dovrà presentare all'Ufficio Locale Marittimo il piano di sgombero dell'area con l'indicazione dei tempi (circa cinque settimane per la messa in acqua di tutte le imbarcazioni) e la loro destinazione (i relitti dovrebbero approdare in Croazia). Una volta sgomberata l'area, il Comune tornerà nella piena disponibilità del sito che sarà destinato in questa fase a parcheggio.



... navalmeccanico
... navalmeccanico
... navalmeccanico


navalmeccanico

Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2012 alle 23:34 sul giornale del 29 ottobre 2012 - 1852 letture