contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
comunicato stampa

Confartigianato: nel senigalliese chiudono 18 imprese al mese

2' di lettura
782

da Confartigianato
www.confartigianatoimprese.net


Giacomo Cicconi Massi
Non siamo fuori dalla crisi. Dall’inizio del 2012 alla fine di settembre hanno chiuso ben 168 imprese artigiane e le 135 iscrizioni registrate non riescono a compensare questa perdita.

La dinamica di natalità e mortalità aziendale nel Senigalliese chiude perciò in passivo (-33) il terzo trimestre 2012. Un risultato negativo che ci preoccupa – commenta Giacomo Cicconi Massi Segretario della Confartigianato di Senigallia – perché pone in evidenza quanto la crisi abbia intaccato la resistenza dei comparti produttivi e quanto queste dinamiche continuano ancora oggi a determinare la chiusura di imprese.

Il saldo in perdita più significativo si riscontra nel Comune di Senigallia dove dall’inizio dell’anno hanno cessato 90 aziende artigiane e si sono verificate 78 iscrizioni con un risultato di deficit a – 12. Difficoltà anche per Castelleone di Suasa (- 8) e Corinaldo (- 7). I settori più colpiti: edilizia e manifatturiero. La tendenza non è rassicurante. Certo, a fronte di queste cessazioni ci sono nuove attività che aprono. Ma non riescono a compensare la perdita. Infatti le aziende che chiudono sono spesso attività “storiche”, radicate nel territorio, fino a oggi stabili. Per sostenere il tessuto produttivo e il territorio la Confartigianato ha il servizio “Fare Impresa”.

La nascita di nuove imprese solide può rappresentare un concreto volano per l’occupazione locale, spiega Cicconi Massi segretario Confartigianato Senigallia. Poter contare su una “bussola” sicura per far fronte alle difficoltà è quanto di più necessario: vogliamo aiutare con supporto e assistenza chi abbia desiderio di mettersi in proprio e dare vita a una nuova impresa. Per questo presso la sede Confartigianato di Senigallia in via Chiostergi 10 è attivo lo sportello “Fare Impresa” che fornisce consulenza ai giovani e non che vogliono sviluppare una loro idea imprenditoriale, aiuta la realizzazione con studio di fattibilità, ricerca di agevolazioni e finanziamenti, formazione per migliorare la gestione dell’attività e specialistica per neo imprenditori.





Giacomo Cicconi Massi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2012 alle 11:57 sul giornale del 25 ottobre 2012 - 782 letture