contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Al Panzini la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, oltre 100 ragazzi coinvolti

2' di lettura
894

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


Al Panzini di Senigallia la Giornata Mondiale dell'Alimentazione. Oltre 100 studenti di 6 classi terze del corso di cucina sono stati coinvolti in un percorso teorico e pratico sul cibo come diritto umano, con un'attenzione particolare anche al tema dello spreco alimentare.

I giovani cuochi sono stati inseriti in un contest di cucina con l'obiettivo di far comprendere loro che non conta solo la qualità ma anche la sostenibilità e solidarietà. “I ragazzi, che saranno gli chef di domani e i protagonisti del futuro hanno vissuto un momento molto stimolante- osserva il prof Serritelli- Hanno così constatato come il loro mestiere può contribuire a contrastare le cause della fame e della povertà”. Un problema, che a differenza di quanto si pensa comunemente, non riguarda solo il sud del mondo ma anche i paesi cosiddetti industrializzati e 'ricchi'.

“Oltre 900 milioni di persone al mondo soffrono la fame (1 su 8) e di questi 16 milioni vivono nei paesi 'ricchi' – spiega Silvia Mariotti, responsabile ActionAid per Ancona e le Marche- La fame infatti è la condizione per cui una persona non riesce ad avere sufficiente accesso al cibo e a coprire la quantità minima (1800 Kcal) giornaliera di calorie necessarie. E voi che siete i cuochi di domani e che lavorate con il cibo non dovete mai dimenticarlo”.

“E' importante capire che il cibo non si spreca e che è possibile utilizzare anche quello che solitamente siamo abituati a buttare via- conclude- Voi non potete non avere consapevolezza e sensibilità in questo senso, avendo un'amministrazione attenta al tema”. Non a caso infatti a Senigallia, in occasione del CaterRaduno, i giardini della Rocca avevano ospitato la cena contro lo spreco, realizzata con i cibi di 'scarto' o prossimi alla scadenza. “Si tratta pertanto di un'iniziativa di sensibilità importante che dovete tenere sempre a mente- conclude l'assessore Paola Curzi- E in un periodo di crisi, riflettere e stare attenti allo spreco è un messaggio forte ma di primaria importanza”.





Questo è un articolo pubblicato il 18-10-2012 alle 16:32 sul giornale del 19 ottobre 2012 - 894 letture