contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Calcio: Vigor terza in classifica. Clementi, 'Il risultato ci sta tutto'

2' di lettura
623

aldo clementi
“Non ce l'aspettavamo ma il terzo posto in classifica ci sta tutto”. E' soddisfatto (e non poteva essere diversamente) mister Clementi dopo l'ennesima vittoria che ha sbalzato i rossoblu verso la vetta della classifica.

Anche se ad inizio stagione gli obiettivi non erano quelli di disputare un campionato di vertice, si sa che l'appetito vien mangiando e la Vigor di mister Clementi macina punti di domenica in domenica.

“Anche se non dobbiamo perdere di vista l'obiettivo primario che è quello della salvezza, direi che la posizione di classifica è più che meritata -commenta il tecnico rossoblu Aldo Clementi - la squadra sta facendo bene e non sarebbe giusto nasconderlo. Quando i risultati vengono, anche inaspettatamente, poi ci si prende gusto. La Vigor dimostra una grande personalità, i ragazzi giocano bene e si divertono. Sono soddisfatto perchè la nonostante la rosa sia molto giovane, i ragazzi affrontano senza problemi anche avversari veterani ed esperti di questo campionato”.

La vittoria di domenica contro l'Elpidiense Cascinare ha portato la Vigor alle spalle di Matelica e Fermana. “Sono stati tre punti preziosi anche se credo che finora la vittoria più importante è stata quella contro l'Urbania perchè ci ha ridato ossigeno dopo lo stop di Fossombrone” -aggiunge Clementi.

La Vigor pensa già all'appuntamento di domenica in casa con il Tolentino anche se in mezzo c'è la parentesi di Coppa Italia di domani con il Matelica. “Noi non snobbiamo nessuna competizione ma per una compagine come la nostra è ovvio che la priorità resti il campionato -ammette Clementi- se avessimo una rosa ampia sarebbe diverso. Invece siamo sempre alle prese con acciacchi e infortuni e così la Coppa Italia è comunque un'occasione preziosa provare e far crescere i giovani, preziosi la domenica”.



aldo clementi

Questo è un articolo pubblicato il 15-10-2012 alle 23:22 sul giornale del 16 ottobre 2012 - 623 letture