contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Salvaguardia della qualità urbana, in arrivo un nuovo regolamento

3' di lettura
1051

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


Nuovo regolamento sulla qualità urbana senigalliese. Mentre i locali del lungomare propongono le ultime serate prima della chiusura stagionale e il centro storico si prepara alla stagione invernale, che ha già avuto un primo assaggio sabato scorso quando in centinaia si sono riversati nelle vie e nelle piazze centrali della città, la Giunta comunale sta redigendo un nuovo regolamento per salvaguardare la qualità urbana.

Il testo, che disciplina tutti gli aspetti della qualità della vita nell’intera città di Senigallia, una volta elaborato verrà portato in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva. A quel punto, se il nuovo regolamento viene approvato dal Consiglio, l’Amministrazione avrà a sua disposizione gli strumenti normativi necessari per disciplinare le varie questioni della qualità della vita e legati al recupero della qualità urbana. Strumenti che, conseguentemente, permetteranno al sindaco Maurizio Mangialardi e alla sua giunta di operare e disciplinare queste questioni con singole ordinanze ad hoc.

E’ vero stiamo redigendo questo nuovo regolamento sulla qualità urbana che interessa tutta la città- conferma il primo cittadino Maurizio Mangialardi- Il testo, che disciplinerà tanti aspetti legati al recupero della qualità urbana, è al vaglio della Giunta. Se passa poi in Consiglio ci darà la possibilità di operare con ordinanze ad hoc per ognuno di questi aspetti”.

Diverse questioni legate al recupero della qualità urbana che vanno per esempio dalla tinteggiatura esterna degli edifici alla regolamentazione della diffusione della musica e al divieto di somministrazione di bevande da asporto in contenitori di vetro. Pugno di ferro sarà osservato contro i trasgressori dei divieti sulla somministrazione di bevande in bicchieri e bottiglie di vetro ma non solo, come già avvenuto sul lungomare nel periodo estivo. Infatti nel centro storico, così come sul lungomare,chi non rispetta il divieto del vetro (dalle ore 20 alle ore 7 del giorno successivo) sarà sanzionato con una multa che va da 50 a 500 euro.

L’estensione del divieto dei contenitori di vetro per le bevande da asporto in centro, che esclude i gestori dei bar con i tavoli all’aperto, è una delle novità di questo nuovo regolamento”- spiega il sindaco. “Durante il periodo estivo il divieto è stato sostanzialmente rispettato- sottolinea Flavio Brunaccioni, comandante della Polizia Municipale- Abbiamo riscontrato poche violazioni quindi possiamo ritenerci soddisfatti. L’obiettivo è stato raggiunto e il riscontro è stato sostanzialmente buono. Gli operatori dei locali sono sensibili a questo tema e quindi si applicano affinchè vengano rispettate tutte le norme”. “Anche i cittadini, secondo i controlli effettuati, sono rispettosi delle norme e attenti a non gettare contenitori in vetro lungo le strade-continua Brunaccioni- Nel caso in cui vengano sorpresi ad abbandonare i contenitori in vetro vengono sanzionati alla stessa maniera”.

Gli aspetti della qualità urbana disciplinati con il nuovo regolamento che la Giunta sta redigendo riguardano inoltre la diffusione della musica che sul lungomare può arrivare fino alle 3 (estate) mentre in centro storico fino alle 2 (estate-inverno) salvo deroghe precise, e la tinteggiatura esterna degli edifici che dovranno essere in armonia con il contesto urbano in cui si trovano. Ma le questioni legate al recupero della qualità urbana, inseriti nel nuovo regolamento, potranno essere tante altre.



Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2012 alle 11:30 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 1051 letture