contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
articolo

Poesie: 'La fontana d’piazza d-l ’erb'

2' di lettura
5762

di Michele Pinto
vivere.me/michelepinto


foro annonario
Questa settimana Poesie Senigalliesi propone la poesia in dialetto di Maria Pia Marchetti in cui la poetessa si augura che la vecchia fontana che fino ad alcuni anni fa dava bella mostra di se al Foro Annonario trovi una nuova collocazione.

O cara fontana mia
t’chiam culmò p-rchè da fiola,
t’ho vist custruì pez-tin p-r pez-tin.
Ma quant da ch-la piazza sei sparita,
sapessi quant t’ho c.rcat,
ma nesun m’sapeva dì ‘ndò eri f.nita.
Io nun m’pudev scurdà
d’quant eri bella malì in mezz
a ch-la piazza d-l’erb.
M’arcord ch’brillavi p-r tutta l’istat,
com calava la sera t’illuminavi tutta
ciavevi q-l zampill
ch’s’alzava alt vers ‘l ciel,
furmand ‘n’arcobalen d’culori.
Ch’spettacul pudet amirà,
eri ‘n’antr giojel
ch’imb-liva sta città.
Quant fotografie,italian e stragner
t’hann sempr scattat
p-r quest’io,nun m’ pudev rasegnà,
d’nun v.det più.
Ma ‘n giorn finalment
ho saput ch’t’avevan mess malà’
‘n-t’i giardinett dietr la stazion,
sa tanta nustalgia so’venuta sù d’Ancona
muriv d-la voja d’arv.det,
ma sapessi, ch’ brutt effett ch’m’hai fatt.
Li p-r li m’s’è strett ‘l cor
quand ho vist ch’d-la bocca d’ch’i pesc
l’acqua ,spisciulava a pogh a pogh.
A vedèt ridotta culmò,
m’ha pres’n gran magon,
ch’s’ m’aveser datt’n pugn ‘n-t l’stomigh
m’avrin fatt mem mal,
p-rchè nun eri più com t’arcurdav.
Arsum-javi a ‘n por vecchio ‘bandunat
lasciat murì pian pianin,
me ne so andata tutta amareggiata
no,nun pudevi f.nì cusì .
Chissà p-r quant temp t’ho p-nsat,
ma po’ ‘na nott t’ho insugnat .
E io er ‘na muchia cuntenta p-rchè
m’ pareva propi anicò ver,
finalment nun èri più a spisciulà
malì‘n-t’ch’ì giardinetti
ma t’avev.n mess malà in mezz
a la bella “Piazza D-la Libertà.”
davanti a la Rotonda.
Eri do’ bei giujej ‘n difront a ch-l’altr
ch’ s’ stavan a guardà,
sa tanta gent intorn ch’v’stav-n a fotografà
propi com succedeva ma te tant’anni fà.
Ma sper ch’ st’sogn ch’ciò drent al cor
possa duv-ntà prest ‘na realtà

Maria Pia Marchetti



foro annonario

Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2012 alle 21:14 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 5762 letture