contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CULTURA
articolo

Senigallia ruba Popsophia a Civitanova? Schiavoni, 'Solo una chiacchierata informale'

2' di lettura
742

stefano schiavoni
Popsophia divorzia da Civitanova e viene corteggiata da Senigallia. È una “storia” a tre quella che coinvolge il famoso festival della filosofia e del contemporaneo che da anni si svolge a Civitanova Marche.

È notizia degli ultimi giorni però che tra comune e organizzatori sarebbe venuto meno il rapporto di collaborazione a partire dal prossimo anno. Voci di corridoio avevano però insinuato che a strappare il festival a Civitanova fosse stata la spiaggia di velluto. Una notizia che in realtà è fondata solo in pare. A svelare il mistero è lo stesso assessore alla cultura Stefano Schiavoni.

“Credo proprio che la voce sia nata dal fatto che un mese ho incontrato gli organizzatori di Popsophia per discutere di iniziative culturali -svela Schiavoni- è stata per la verità una chiacchierata informale, non certo incentrata su Popsophia. Noi non vogliamo portare via niente a nessuno, questo ci tengo a dirlo”. Tra Senigallia e gli organizzatori del festival della filosofia però un certo feeling ci sarebbe.

“Non abbiamo mai pensato di trasferire Popsofia a Senigallia perchè è una manifestazione strutturata e costruita per Civitanova -spiega poi Schiavoni- abbiamo però pensato ad una condivisione di iniziative con gli organizzatori del festival. Noi abbiamo molti contenitori culturali e stiamo lavorando per trovare anche nuovi format ed è per questo che ho contattato gli organizzatori di Poposophia. Poi dobbiamo considerare anche il fatto che dobbiamo fare i conti con le risorse a bilancio che sono sempre di meno e nel 2013 saranno ulteriormente ridotte”.

L'idea dunque non sarebbe tanto quella di trasferire Popsophia a Senigallia quanto piuttosto di trarre ispirazione dal festival per nuovi contenitori culturali. “Detto questo auspico che tra il festival e il comune di Civitanova possa ricostruirsi il rapporto -conclude Schiavoni- anche perchè Popsofia è un patrimonio di quella città”.



stefano schiavoni

Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2012 alle 23:32 sul giornale del 11 ottobre 2012 - 742 letture