contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Salta ancora la raccolta dei rifiuti: Mangialardi alla Aimeri. 'O rimediano o li denuncio'

1' di lettura
3322

Maurizio Mangialardi
Salta per l'ennesima volta il ritiro dei rifiuti e il sindaco, infuriato, lancia un ultimatum all'impresa e al Cir33. Anche ieri i cassonetti del grigio sono rimasti stracolmi ai lati delle strade di tutta la città e delle frazioni perchè la Aimeri, impresa che aveva vinto la gara di appalto per la raccolta dei rifiuti e a cui è stato prorogato il servizio fino al 30 novembre, non ha svuotato i cassonetti.

La ditta continua ad essere inadempiente e andando avanti così la città rischia di trovarsi invasa dai rifiuti. Una prospettiva di cui il primo cittadino non vuol neanche sentir parlare tanto da arrivare a lanciare un ultimatum alla Aimeri.

“La situazione è intollerabile. Non mi interessa se la Aimeri ha perso la gara (il nuovo gestore che ha vinto la gara è una partecipata della Ecologica Sangro ndr), finchè hanno la gestione della raccolta dei rifiuti devono farla -sbotta il sindaco Maurizio Mangialardi- non esiste che i rifiuti restino abbandonati così per giorni (grigio, vetro, carta e plastica vengono ritirati una sola volta a settimana ndr). Se l'impresa non rimedia immediatamente procederemo con la denuncia per interruzione di pubblico servizio”.

Alla denuncia si aggiunge anche la richiesta di risarcimenti danni e un monito al Cir33. “Se non raggiungeremo i limiti imposti dall'Unione Europea nella raccolta differenziata attribuiremo alla Aimeri la penale -aggiunge Mangialardi- intanto esortiamo il Cir33 ad accelerare i tempi per il subentro della nuova impresa vincitrice dell'appalto perchè la ditta attuale non deve più operare in città”.



Maurizio Mangialardi

Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2012 alle 00:15 sul giornale del 10 ottobre 2012 - 3322 letture