contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
articolo

Giunta al lavoro per il bilancio 2013: annunciati 8 milioni di tagli

3' di lettura
951

giunta mangialardi
Se il 2012 il bilancio comunale è stato all'insegna dei sacrifici, nel 2013 sarà “di sangue”. È uno scenario altamente preoccupante quello delineato ieri pomeriggio dagli amministratori locali in occasione del primo dei quattro incontri pubblici dedicato all'approfondimento sulle ripercussioni della crisi nel prossimo bilancio.

Sindaco e giunta ieri pomeriggio nella sala consiliare hanno illustrato ai cittadini uno scenario pressochè “allarmante”, frutto degli ulteriori tagli imposti dal patto di stabilità e dalla spending review. Un ciclo di incontri resosi necessario dal momento che il comune ha appena iniziato a lavorare sul bilancio di previsione 2013 che verrà approvato, come ogni anno, entro il 31 dicembre. E per le casse comunali il prossimo anno è già stato stimato un ulteriore taglio di ben 8 milioni di euro.

“A causa della sciatteria di Berlusconi e del tentativo di recupero di Monti, alla fine il salvataggio dell'economia passa attraverso il martirio dei comuni e questo non è accettabile -ha esordito il sindaco Maurizio Mangialardi- e questo tanto più per i comuni virtuosi come il nostro che non possono fare investimenti”. Nel 2013 il bilancio comunale sarà “bloccato”. Agli investimenti pari a “zero” si aggiungeranno inesorabilmente tagli. E stavolta toccheranno tutte le voci di bilancio con rischi concreti anche per quei capitoli di spesa che nel 2012 erano stati salvati come il turismo e i servizi alla persona.

“Purtroppo l'unica voce su cui ci è dato intervenire è la spesa corrente -aggiunge il sindaco- e dunque dovremo rivedere tante cose. Dovremo fare scelte importanti e dovremo rinunciare a tante cose”. Obiettivo del ciclo di incontri avviato ieri è quello di “far prendere coscienza ai cittadini della gravissima situazione economica con cui verrà redatto il prossimo bilancio”. Stasera la maggioranza si riunirà proprio per discutere i tagli al bilancio 2012 e poi la palla passerà alla maggioranza che inizierà, con l'aiuto dei tecnici, a delineare la bozza del bilancio 2013.

“La situazione è insostenibile perchè assistiamo ad una escalation inesorabile di tagli. La crisi sui cittadini e le imprese, in aggiunta ai vincoli imposti ai comuni creano una condizione esplosiva -sottolinea l'assessore al bilancio Francesca Paci- nel momento in cui i cittadini hanno più bisogno, il comune c'è sempre di meno a causa dei tagli. Stiamo ragionando su come poter chiudere il bilancio di previsione 2013”. Dal patto di stabilità e dalla spending review arrivano ulteriori tagli. Ai 5 milioni del 2012 si aggiungono quelli, ad oggi, annunciato per il 2013 pari a 8 milioni di euro. “Purtroppo di tratta di costruire il bilancio in funzione del patto di stabilità -aggiunge la Paci- rivoluzionando, in peggio, la redazione del documento economico”. Il prossimo incontro pubblico si terrà martedì 16 ottobre alle 21,15 al centro sociale Adriatico di Marzocca.



giunta mangialardi

Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2012 alle 00:45 sul giornale del 10 ottobre 2012 - 951 letture